La nuova mappa del Congresso dell’Ohio è capovolta

Il capo della giustizia repubblicana, capo della giustizia, si è unito ai tre giudici democratici parere di maggioranzaGli altri tre giudici del tribunale si sono opposti.

I legislatori statali avranno ora 30 giorni per elaborare un nuovo piano distrettuale del Congresso dopo che un tribunale ha ordinato al legislatore di disegnare una nuova mappa “non dettata da considerazioni di parte”, oppure spetta alla commissione di riorganizzazione dell’Ohio redigere un nuovo piano entro 30 giorni .

“Quando il dealer impila il mazzo in anticipo, di solito vince il banco”, ha scritto il giudice Michael Donnelly alla maggioranza. Forse questo spiega come un partito che generalmente non ottiene più del 55% del voto popolare in tutto lo stato sia in grado di vincere in modo affidabile dal 75% all’80% dei seggi in una delegazione del Congresso dell’Ohio.Con qualsiasi misura razionale, questo risultato distorto semplicemente non ha senso”.

La corte ha anche ritenuto che la mappa “divide inutilmente” tre contee – Hamilton, Cuyahoga e Summit – in un modo proibito dalla costituzione dello stato.

I repubblicani sono ben posizionati per ottenere la maggioranza alla Camera, poiché il partito che è fuori dal potere di solito va bene nelle elezioni di medio termine, ma la sentenza di venerdì rappresenta una battuta d’arresto per i repubblicani in Ohio.

I pubblici ministeri e altri oppositori della mappa hanno celebrato la sentenza di venerdì.

“Ancora una volta, la Corte Suprema dell’Ohio ha fatto ciò che il legislatore ha rifiutato: ha ascoltato la volontà degli elettori dell’Ohio”, ha dichiarato la presidente democratica dell’Ohio Elizabeth Walters in una dichiarazione. “Qualsiasi mappa che consolidi ulteriormente il nostro stato a favore di una parte rispetto a un’altra è inaccettabile e osserveremo da vicino per garantire che qualsiasi nuova mappa rifletta l’equa rappresentazione che gli Ohioiani hanno sostenuto in modo schiacciante”.

READ  Traffico di Vancouver: la protesta contro il clima blocca parzialmente il ponte Lions Gate

15 seggi sono stati assegnati al Congresso dell’Ohio dopo il censimento degli Stati Uniti del 2020, un seggio in meno rispetto al 2011. Secondo le mappe rifiutate, i repubblicani avevano un vantaggio di ben 12 o 13 seggi.

Il piano di riorganizzazione distrettuale è stato approvato dall’Assemblea generale controllata dai repubblicani a novembre senza il sostegno dei membri democratici e il governatore repubblicano Mike DeWine ha firmato il disegno di legge nello stesso mese.

La mappa è stata presto impugnata in tribunale, con due cause intentate da elettori e gruppi elettorali dell’Ohio che affermavano che la mappa era “truccatura partigiana incostituzionale” e non seguiva il processo della costituzione statale per l’adozione di piani di riorganizzazione del Congresso, che sono stati riformati sulla scia di Approvazione schiacciante da parte degli elettori dell’Ohio nel 2018.

Mercoledì, la Corte Suprema dell’Ohio ha anche respinto la nuova mappa dello stato per l’assemblea statale e i distretti del Senato e ha ordinato al comitato di riorganizzazione dello stato di presentare un nuovo piano entro 10 giorni.

Questa storia è stata aggiornata.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x