La polizia della Georgia reprime la protesta contro la legge sull'”influenza straniera” | Notizie di politica

La polizia della Georgia reprime la protesta contro la legge sull'”influenza straniera” |  Notizie di politica

La repressione a Tbilisi arriva dopo che i legislatori hanno discusso un controverso progetto di legge sui finanziamenti esteri.

La polizia georgiana ha usato gas lacrimogeni e proiettili di gomma contro i manifestanti mentre migliaia di persone si radunavano davanti al parlamento di Tbilisi per la terza settimana per opporsi ad un controverso disegno di legge sull'”influenza straniera”.

La polizia antisommossa mascherata ha represso violentemente la manifestazione martedì e ha arrestato diverse persone che protestavano contro il disegno di legge, che Bruxelles ha denunciato come un ostacolo alle aspirazioni della Georgia di aderire all'Unione europea.

I legislatori hanno discusso in precedenza la controversa legislazione, che richiederebbe alle organizzazioni che ricevono più del 20% dei loro finanziamenti dall’estero di registrarsi come “agenti stranieri”.

La sessione parlamentare si è conclusa senza votazione, la discussione riprenderà mercoledì.

La legislazione proposta ha approfondito le divisioni tra il partito al potere Georgian Dream e il movimento di protesta sostenuto dai gruppi di opposizione, dalla società civile, dalle celebrità e dal presidente georgiano Salome Zurabishvili.

Il Sogno Georgiano gode di un’ampia maggioranza nella legislatura, il che gli consente di approvare leggi e votare contro il veto presidenziale senza dover sostenere alcun parlamentare dell’opposizione.

I critici hanno descritto il disegno di legge come “legge russa”, paragonandolo alla legislazione di Mosca sugli “agenti stranieri”, che è stata utilizzata per reprimere il dissenso nel paese.

Molti georgiani odiano la Russia a causa del suo sostegno alle regioni separatiste dell’Abkhazia e dell’Ossezia del Sud. La Georgia ha perso una breve guerra con la Russia nel 2008.

READ  L'uomo più vecchio del mondo dice che il segreto è la fortuna e il fish and chips

Gli Stati Uniti, il Regno Unito e l’Unione Europea, che a dicembre hanno concesso alla Georgia lo status di candidato, hanno criticato il disegno di legge. Il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha affermato che il disegno di legge è “incompatibile” con la richiesta della Georgia di aderire all’Unione europea e “spingerà la Georgia più lontano dall’Unione europea piuttosto che più vicino ad essa”.

Tina Khidashili, che ha servito come ministro della Difesa della Georgia nel governo Georgian Dream nel 2015-2016, ha partecipato alla protesta di martedì contro i suoi ex colleghi di governo e ha detto che si aspettava che i manifestanti alla fine vincessero.

“Il governo sta solo prolungando l’inevitabile. “Potremmo dover affrontare seri problemi, ma alla fine le persone torneranno a casa vittoriose”.

Lunedì, una manifestazione organizzata dal governo a sostegno del disegno di legge ha visto la partecipazione di decine di migliaia di persone, molte delle quali sono state trasportate in autobus dalle città della regione dal partito al governo.

Il mese scorso sono stati lanciati pugni nei corridoi del Parlamento di Tbilisi durante le discussioni sulla controversa nuova legge.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x