La prima persona a ricevere un trapianto di rene di maiale geneticamente modificato morì circa due mesi dopo

La prima persona a ricevere un trapianto di rene di maiale geneticamente modificato morì circa due mesi dopo

BOSTON (AP) – Primo destinatario Un uomo che ha subito un trapianto di rene di maiale geneticamente modificato è morto quasi due mesi dopo essersi sottoposto alla procedura, hanno detto sabato la sua famiglia e l’ospedale che ha eseguito l’intervento.

Richard “Rick” Solomon è stato sottoposto al trapianto al Massachusetts General Hospital a marzo all’età di 62 anni. I chirurghi hanno affermato di ritenere che il rene del maiale sarebbe durato almeno due anni.

Il team dei trapianti del Massachusetts General Hospital ha dichiarato in un comunicato di essere profondamente rattristato dalla morte di Suleiman e ha espresso le sue condoglianze alla sua famiglia. Hanno detto che non avevano alcuna indicazione che fosse morto a causa del trapianto.

L’uomo di Weymouth, Massachusetts, è stata la prima persona vivente a sottoporsi alla procedura. In precedenza, i reni di maiale venivano trapiantati temporaneamente Donatori cerebralmente morti. Due uomini hanno ricevuto trapianti di cuore da maialiAnche se morirono entrambi nel giro di pochi mesi.

Suleiman ha subito un trapianto di rene in ospedale nel 2018, ma è stato costretto a tornare in dialisi l’anno scorso quando sono comparsi segni di fallimento. Quando si verificarono complicazioni della dialisi che richiedevano procedure ripetute, i suoi medici suggerirono un trapianto di rene di maiale.

In una dichiarazione, la famiglia di Suleiman ha ringraziato i suoi medici.

“I loro enormi sforzi nel condurre il trapianto hanno dato alla nostra famiglia altre sette settimane con Rick, e i ricordi che abbiamo creato durante quel periodo rimarranno nelle nostre menti e nei nostri cuori”, si legge nella dichiarazione.

READ  Il ritorno di un grande razzo cinese che è stato avvistato sull'isola del Borneo - Spaceflight Now

Hanno detto che Suleiman è stato sottoposto a un intervento chirurgico in parte per dare speranza a migliaia di persone che hanno bisogno di un trapianto di organi per sopravvivere.

“Rick ha raggiunto questo obiettivo e la sua speranza e il suo ottimismo vivranno per sempre”, si legge nella dichiarazione.

Il trapianto di organi si riferisce al recupero di pazienti umani con cellule, tessuti o organi di animali. Questi sforzi furono vani per molto tempo perché il sistema immunitario umano distrusse immediatamente il tessuto animale estraneo. Recenti tentativi hanno coinvolto maiali che sono stati modificati in modo che i loro organi diventassero più simili a quelli umani.

Ci sono più di 100.000 persone in lista d’attesa nazionale per un trapianto di rene, la maggior parte dei quali sono malati di rene, e migliaia muoiono ogni anno prima che arrivi il loro turno.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x