La recente crisi politica in Italia potrebbe portare a ulteriori turbolenze economiche

L’abolizione dell’ultimo minuto dell’élite globale è diventata una cosa della tradizione annuale di Giuseppe Conte.

Un anno fa, il primo ministro italiano si è ritirato dal suo viaggio al vertice di Davos mentre il suo fragile governo di coalizione ha iniziato a sgretolarsi.

Un nuovo anno e una nuova crisi colpiscono Roma. Il discorso di Conte è stato silenziosamente rimosso dall’ipotetico programma del World Economic Forum di mercoledì dopo che l’Italia è nuovamente precipitata nei disordini politici.

Conte si è dimesso martedì nel tentativo di rimanere in carica costringendo a nuovi colloqui di coalizione a Roma. Il suo governo ha perso la maggioranza ristretta dopo che l’ex primo ministro Matteo Renzi si è ritirato dall’Italia FIFA su come spendere i soldi forniti dal Fondo europeo di recupero.

Gli incontri hanno iniziato a stabilire se si potesse costruire una nuova coalizione che mantenga Conte, professore di diritto senza precedenti esperienze politiche, al potere.

La speranza che si evitino elezioni anticipate mantiene i mercati calmi, ma un’altra crisi politica a Roma potrebbe minacciare la ripresa economica dell’Italia.

Jack Allen-Reynolds, economista europeo di Capital Economics, dice che l’Italia “non è affatto estranea ai disordini politici”, ma pensa che i recenti disordini potrebbero avere alcune ripercussioni economiche.

“Se il governo si indebolisce, potrebbe essere più difficile approvare eventuali pacchetti finanziari futuri che potrebbero essere necessari nel caso in cui la pandemia continui – e questo potrebbe anche ritardare la dispersione e l’erogazione dei fondi dal Recovery and Resilience Facility dell’Unione europea”, lui dice.

Colpita duramente dalla pandemia, la città-stato italiana riceverà una delle quote maggiori di 750 miliardi di euro (661 miliardi di sterline) in sovvenzioni e prestiti dal Fondo di recupero dell’Unione europea. Tuttavia, gli analisti temono che l’Italia possa spendere saggiamente 209 miliardi di euro.

READ  Persuasione contro coercizione: la polemica Vax infuria

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x