La società italiana Snam seleziona un sito offshore per un nuovo terminale GNL all’inizio del 2023

MILANO, 9 dic. (Reuters) – Itai Sanam (SRG.MI) Il commissario straordinario italiano per il progetto ha dichiarato venerdì che il suo sito iniziale sta già affrontando una sfida legale.

Nell’ambito del piano del governo per diversificare le forniture energetiche rispetto al gas russo, l’operatore italiano della rete del gas prevede di attraccare la sua FSRU appena acquistata nel porto di Piombino, sulla costa occidentale italiana, nei prossimi tre anni.

Dopo questo periodo, si è impegnata a spostare il terminale galleggiante di gas naturale liquefatto (GNL) verso una destinazione offshore che avrebbe dovuto essere nominata venerdì.

“Hump sta trovando una soluzione… Il gruppo ha chiesto una proroga di 150 giorni. È troppo tempo, darò a Hump altri 100 giorni per trovare un sito offshore, si spera al largo della costa toscana”, progetto statale ha detto il commissario Eugenio Gianni.

Gianni è anche il capo della Toscana, dove si trova il porto di Piombino.

Il ritardo ha attirato le critiche del sindaco di Piombino Francesco Ferrari, che sta guidando l’opposizione contro la nuova infrastruttura prevista.

“L’allungamento dato a una gobba è assurdo. Il rischio è che la nave rimanga nel nostro porto per un periodo più lungo, e questo è inaccettabile”.

Il mese scorso il sindaco di Piombino, membro del partito Fratellanza d’Italia del primo ministro Giorgia Meloni, ha avviato una causa contro la FSRU.

Il ricorso al tribunale amministrativo italiano include una richiesta cautelare di sospensione dei lavori per la costruzione della nave, sulla quale il tribunale dovrebbe pronunciarsi nell’udienza preliminare fissata per il 21 dicembre.

READ  Exor aumenta la partecipazione nell'operatore di telecomunicazioni Veon a oltre il 5%

Proseguono i lavori preparatori per la preparazione del sito, con tempi stretti per essere pronto entro aprile per aiutare l’Italia a importare gas per prepararsi al prossimo inverno.

“L’impegno della Sanam a spostare la nave dal porto di Piombino dopo tre anni è stato confermato”, ha detto venerdì a Reuters Elio Ruggieri, amministratore delegato di SNAM.

“Dobbiamo completare la nostra analisi del sistema di ormeggio FSRU e cercare altre possibili posizioni offshore alternative al largo della costa toscana”, ha affermato Ruggieri.

Ha aggiunto che il gruppo sta studiando la possibilità di spostare la petroliera in una località marittima del centro o del nord Italia per evitare congestioni sulla rete di trasporto del gas che collega il sud Italia con le regioni del nord dove si trovano molti produttori.

(Copertina) Di Francesca Landini e Silvia Ogneben; Montaggio di Keith Weir

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x