La squadra irlandese Under 21 ottiene una vittoria record nelle qualificazioni agli Europei su San Marino

La squadra irlandese Under 21 ottiene una vittoria record nelle qualificazioni agli Europei su San Marino

Venerdì sera la squadra irlandese Under 21 ha ottenuto una vittoria record con sette gol in una partita di qualificazione agli Europei contro l'umile San Marino.

Sinclair Armstrong ha iniziato le marcature per la squadra di Jim Crawford dopo essere stato superato da Andrew Moran al 26'.

Anche se ci sono stati altri sei tentativi a seguire, nessuno è stato segnato prima del fischio dell'intervallo, poiché San Marino è riuscito in qualche modo a mantenere un gol di svantaggio alla fine del primo tempo.

Rocco Fata ha segnato una tripletta per l'Irlanda Under 21 nella vittoria per 7-0 su San Marino nelle qualificazioni agli Europei. Foto: Roberto Brigiani/SportsFile

I gol cominciarono ad arrivare dopo la ripresa e l'Irlanda si portò in vantaggio di due gol al 5' del primo tempo con Rocco Fata che segnò su punizione parata da Moran.

Armstrong ha poi costretto Giacomo Benvenuti a un autogol per il triplo prima che Fata segnasse il suo primo gol della partita poco dopo.

Il giovane Celtic raddoppia poi con un tiro dalla distanza dopo aver attraversato il centrocampo sammarinese.

Il sostituto Armstrong Oko-Flex ha segnato il sesto gol poco dopo essere entrato in partita e la ciliegina sulla torta è arrivata nei minuti di recupero. Fata ha completato la sua tripletta Trasformando la palla in rete dopo che Bosun Lawal l'ha passata su calcio d'angolo.

L'Irlanda affronterà poi la Turchia nella fase a gironi, con la partita programmata fuori casa il 6 settembre prima della visita in Lettonia quattro giorni dopo.

READ  OSU basket maschile: i castori chiudono il Giro d'Italia con una sconfitta, fine 2-1 | Pallacanestro

Nel loro girone di qualificazione figurano anche Norvegia e Italia.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x