La stagione influenzale continua a far aumentare il numero di pazienti a Winnipeg

Il numero di pazienti che necessitano di terapia intensiva al Winnipeg Children’s Hospital rimane ben al di sopra dei livelli basali, secondo Shared Health.

In un rapporto pubblicato giovedì, Shared Health ha affermato che a mezzanotte c’erano 21 pazienti pediatrici in terapia intensiva. La normale capacità di base per l’unità di terapia intensiva pediatrica è nove.

La maggior parte dei pazienti erano neonati o bambini piccoli, ha detto JH, e mostravano “gravi sintomi respiratori” associati all’influenza A e alla bronchiolite da RSV.

C’erano anche 50 pazienti nella terapia intensiva neonatale giovedì mattina.

L’Organizzazione congiunta della sanità ha affermato che i volumi dei pazienti sono diminuiti rispetto ai livelli di novembre. Il dipartimento di emergenza ha registrato una media di 131,5 pazienti al giorno a dicembre, rispetto a un massimo di 170,3 pazienti a novembre. L’ospedale ha anche ricoverato 131 pazienti con una visita al pronto soccorso mercoledì, di cui 63 presentavano sintomi influenzali o simil-influenzali.

“La maggior parte dei pazienti pediatrici viene curata e poi se ne va. Tuttavia, la gravità e il livello di malattia nei bambini ricoverati per cure rimane molto alto”, si legge in una dichiarazione di Joint Health. Settantaquattro dei 131 pazienti che ieri hanno visitato il pronto soccorso sono stati sottoposti a screening di gravità da alta a moderata. Questi pazienti richiedono livelli di assistenza più elevati, il che rallenta il flusso dei pazienti e influisce sui tempi di attesa, soprattutto per quelli con preoccupazioni meno gravi”. .

Genitori che ricordano la salute delle articolazioni Cerca in linea Per decidere dove portare i propri figli quando sono malati.

READ  Una bambina di quattro anni ha trovato un'impronta di dinosauro entusiasta di essere mostrata nel museo

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x