La Taekwondo Humanitarian Foundation sigla un accordo per rafforzare la propria presenza in Italia

La Humanitarian Taekwondo Foundation (THF) ha accettato di collaborare con la Fondazione Umanitaria Italiana Taekwondo (FUIT) – per promuovere reciprocamente le attività umanitarie.

Le due parti si scambieranno idee e conoscenze e si aiuteranno a vicenda a raccogliere fondi per le loro iniziative e progetti.

FUIT – che si traduce come Fondazione Italiana per il Taekwondo Umanitario – promuoverà la presenza di THF in Italia e nell’Unione Europea.

L’accordo è stato firmato oggi durante una cerimonia online.

“Siamo lieti di firmare questo accordo di cooperazione con la Fondazione Umanitaria Italiana Taekwondo e di rafforzare la presenza di THF in Italia e in tutta l’Unione Europea”, ha dichiarato Chung Won Choi, Presidente della UEFA e Presidente del Campionato Mondiale di Taekwondo.

“Il nostro obiettivo è supportare il maggior numero possibile di rifugiati attraverso il Taekwondo ed è quindi importante che lavoriamo con partner che possono fornire conoscenze e reti in mercati e continenti specifici.

“Condividiamo molti valori con FUIT e in passato abbiamo goduto di una stretta collaborazione sui progetti.

Il presidente del World Taekwondo Chung Won Chu ha fondato la federazione nel 2015 © World Taekwondo
Il presidente del World Taekwondo Chung Won Chu ha fondato la federazione nel 2015 © World Taekwondo

“Grazie a questo accordo di cooperazione, saremo in grado di rafforzare la nostra partnership e assicurarci di massimizzare il nostro accesso alle nostre attività umanitarie”.

THF lavora per educare allo sport i rifugiati e gli sfollati interni in tutto il mondo.

La sua accademia principale si trova nel campo di Azraq in Giordania, che ospita siriani fuggiti dal conflitto nel loro paese.

Altri progetti sono stati avviati in paesi come Ruanda, Gibuti, Turchia e Colombia.

“Sono molto contento del raggiungimento di questo obiettivo”, ha detto Angelo Sito, un italiano. Presidente della Federazione Taekwondo (FITA).

“Sono molto orgoglioso.

READ  Conte chiede al nazionale italiano di lasciare il Chelsea tra i collegamenti con l'Inter Inter

“Non è stato facile, ma l’ho fatto.

“La decisione di portare THF in Italia è nata dal desiderio di mettere il Taekwondo al servizio delle persone, soprattutto dei bambini in difficoltà.

“Il Taekwondo è un sistema meraviglioso, oltre ad essere uno sport olimpico in cui la Federazione ufficiale della Federcalcio internazionale (FITA) è considerata uno sport globale per tutti.

“Il mio più grande desiderio era quello di promuovere la Federazione di Taekwondo in Italia il cui obiettivo principale sarebbe stato quello di esplorare i valori ei principi della fratellanza e di integrare il Taekwondo nel servizio alla comunità.

“Ringrazio vivamente il presidente Choue per aver condiviso questo progetto con me sin dall’inizio”.

THF sta ora progettando di firmare più accordi di cooperazione con l’obiettivo di rafforzare la sua presenza in tutti e cinque i continenti.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x