La vecchia capsula di SpaceX trasporta un nuovo equipaggio alla stazione spaziale

Cape Canaveral, Florida – Una capsula SpaceX riciclata con quattro astronauti a bordo è arrivata sabato alla Stazione Spaziale Internazionale, la terza corsa in taxi volante in meno di un anno per Elon Musk.

La capsula del drago attraccò indipendentemente con l’avamposto in orbita a più di 420 chilometri sopra l’Oceano Indiano, un giorno dopo essere stato lanciato dal Kennedy Space Center della NASA.

I nuovi arrivati ​​- che rappresentano Stati Uniti, Francia e Giappone – trascorreranno sei mesi sulla stazione spaziale. Sostituiranno quattro astronauti che torneranno sulla Terra mercoledì nella loro capsula del drago.

Era la prima volta che due equipaggi di SpaceX Dragons parcheggiavano lì nello stesso momento, praticamente fianco a fianco.

“Siamo molto entusiasti di averti a bordo”, ha detto il comandante della stazione spaziale Shannon Walker.

Sebbene questo fosse il terzo volo dell’equipaggio SpaceX della NASA, è stato il primo a utilizzare un veicolo che era stato trasportato in precedenza, una parte essenziale della propulsione di Musk verso la Luna e Marte. La capsula Dragon è stata utilizzata per il primo lancio dell’equipaggio da SpaceX lo scorso maggio, mentre il razzo Falcon che ha volato venerdì ha sollevato il secondo equipaggio a novembre.

Gli astronauti della NASA Shane Kimbro e Megan MacArthur – il capitano e pilota del ritorno del Dragon – hanno guardato i computer a schermo piatto nella loro capsula mentre la stazione spaziale si profilava più grande che mai. Avrebbero potuto prendere il controllo se necessario, ma il sistema autonomo ha fatto il suo lavoro, proprio come un’auto a guida autonoma.

Controlla anche la stazione spaziale: il francese Thomas Pesquet e il giapponese Akihiko Hoshide. Entrambi hanno vissuto lì prima, così come Kembrah. Questa è stata la prima visita di MacArthur alla stazione.

READ  Un astronomo dilettante cattura un oggetto che colpisce Giove

MacArthur è volato alla stazione spaziale nello stesso posto e nella stessa capsula – chiamata Endeavour – come ha fatto suo marito Bob Behnken nella prima missione dell’equipaggio di SpaceX.

Per i prossimi quattro giorni, la stazione spaziale ospiterà 11 astronauti, una cifra abbastanza lontana dal record di 13 astronauti durante l’era dello Space Shuttle della NASA. Gli attuali residenti includono sei americani, russi, giapponesi e un francese. Mercoledì si contrarrà alle quattro quando tre americani e un giapponese partiranno per casa e le acque cadranno nel Golfo del Messico.

Il Dipartimento di Salute e Scienza dell’Associated Press è supportato dalla Divisione di educazione scientifica dell’Howard Hughes Medical Institute. AP è l’unico responsabile di tutti i contenuti.

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x