L’eredità di Sina e l’impatto del weekend più oscuro di Formula Uno a Imola | F1

Gli eventi del 1994 cambiarono per sempre la Formula 1 quando Roland Ratzenberger e Ayrton Senna persero tragicamente la vita a Imola.

Mentre la F1 affronta l’iconico circuito di Imola in occasione del Gran Premio dell’Emilia Romagna questo fine settimana, il 1994 vive a lungo nella memoria di molti fan della Formula 1 come un weekend come nessun altro …

Presto Benetton Edge

Il giocatore della Benetton Michael Schumacher è arrivato a San Marino con un punteggio massimo di 20 punti a suo nome dopo vittorie consecutive.

Al contrario, Cena non è riuscito a finire o segnare punti nei primi due round mentre la vita alla Williams è iniziata male dopo il suo trasferimento dalla McLaren.

La polemica stava già aumentando con la Senna, poiché la Benetton utilizzava un sistema di controllo della trazione illegale, con il 1994 Electronic Driver Aids bandito.

Con un chip sulla spalla e 20 punti di svantaggio per sostituire Schumacher a Imola, Cena ha dovuto lottare …

Barrichello dà il tono al weekend più buio della Formula 1

Il giovane Rubens Barrichello si è trasferito a Imola dopo un brillante inizio di stagione 1994.

Quarto posto in casa in Brasile, seguito dal primo podio in Giappone: la fiducia di Barrichello era alta visto che si trovava secondo nel torneo.

Nella prima delle due sessioni di qualifica, Barrichello ha colpito il marciapiede alla curva Variant Bassa al suo secondo giro a 225 km / h, e gli ha sparato in aria.

Barrichello ha colpito la parte superiore del setto del pneumatico e ha perso conoscenza a causa di un urto di 95 g.

Presto, il professor Sid Watkins e il suo team medico si sono diretti verso l’infortunato Jordan Barrichello: una ferita al viso e un naso rotto in caso di ferite.

Quando le qualificazioni sono riprese, Olivier Beretta è scattato contro il muro con la stessa angolazione di Barrichello, uscendo incolume da LaRose.

La F1 è sopravvissuta miracolosamente al suo primo tragico incidente dal 1982, ma è sopravvissuta solo per un giorno.

READ  Football Journey in Poland segna una comoda vittoria su San Marino

La tragedia colpisce il giorno dei gironi di qualificazione

Dopo non essersi assicurato un drive con Jordan nel 1991, il pilota austriaco Roland Ratzenberger ha fatto il suo debutto tre anni dopo per la divisa Symtec.

L’austriaco finì quinto nella gara di Le Mans nel 1993 per 24 ore prima di passare alla Formula 1 insieme a David Brabham, figlio del tre volte campione del mondo Jack.

Con l’inizio del secondo round di qualificazione del weekend a Imola, Ratzenberger è sceso in pista cercando di creare la griglia per la gara di domenica.

A circa 20 minuti dall’inizio della sessione, è deragliato nella variante Acqua Minerale, danneggiando la sua ala anteriore nel processo.

Ratzenberger non è tornato ai box perché stava cercando di assicurarsi un luogo specifico per il Gran Premio di domenica.

Quando si avvicina all’angolo di Villeneuve, la sua ala anteriore sembra cedere. Non è riuscito a svoltare in una curva e si è scontrato con il muro di cemento esterno ad una velocità di 314 km / h.

La forza della collisione ha costretto la ruota anteriore a penetrare nella sua cabina di pilotaggio Simtek, ferendolo gravemente alla testa.

La gravità dell’impatto fu evidente quando Watkins e il suo staff medico assediarono presto Ratzenberger.

Alcuni minuti dopo l’arrivo all’Ospedale Maggiore di Bologna, Ratzenberger è stato dichiarato morto: la causa ufficiale era una frattura del cranio basale.

La morte di Roland fu la prima dal 1982, quando Ricardo Balletti fu ucciso nel Gran Premio del Canada.

Un promemoria tempestivo, 12 anni dopo, la F1 era ancora pericolosa.

Il primo incidente mortale negli anni ha colpito duramente l’anello, portando i piloti ad accettare di ricostituire la Grand Prix Drivers ‘Association, con Cena, Schumacher e Gerhard Berger come primi manager.

Una giornata devastante a Imola, ma nessuno avrebbe potuto prevedere cosa sarebbe successo in 24 ore.

“Questo è il giorno più buio del Gran Premio che riesca a ricordare.”

READ  Arriva come un messaggio di compleanno, ma è un trucco!

“Cos’altro devi fare?” Ha detto Watkins a Senna dopo l’incidente di Ratzenberger. “Sei stato tre volte campione del mondo e sei chiaramente il pilota più veloce. Smettila e andiamo a pescare”.

Sina rispose: “Signore, ci sono alcune cose su cui non abbiamo il controllo. Non posso arrendermi, devo continuare”.

Cena ha continuato mentre cercava di cambiare la pole position alla sua prima vittoria per la Williams.

Il Gran Premio di San Marino del 1994 è ricominciato al 5 ° giro dopo che Pedro Lamy si è imbattuto nella parte posteriore della Benetton di JJ Lehto.

Cena ha mantenuto il comando davanti a Schumacher con la coppia in testa al campo.

Al 7 ° giro, avvicinandosi al braccio sinistro di Tamburello, Senna non ha potuto svoltare la Williams, correndo verso il muro a 211 km / h.

A tutt’oggi, ci sono varie teorie su cosa abbia causato l’incidente di Sina a Tamborello.

Schumacher, che correva proprio dietro la Senna, ha detto: “Ho visto la macchina Sina toccare molto la pista nella parte posteriore prima del giro. Era così teso in quella curva, e quasi l’ha perso.

“Poi la prossima volta che l’ha perso. L’auto ha toccato la pista con uno slittamento posteriore, ha sterzato un po ‘e poi l’ha persa.”

Cena è stato sollevato dalla sua vettura Williams 15 minuti dopo il suo incidente quando una bandiera rossa è stata sollevata durante la gara.

Il mondo delle corse si è fermato, in attesa di notizie, e lui non è venuto.

La gara riprende 37 minuti dopo l’incidente di Sina, con Schumacher che conquista la sua terza vittoria consecutiva, davanti a Nicolas Larini della Ferrari.

“Non sono soddisfatto, non sono contento”, ha aggiunto Schumacher, ignaro delle condizioni di Sina dopo la gara, visti gli eventi del weekend di Imola.

Più di due ore dopo che Schumacher ha preso la bandiera della piazza, i medici hanno annunciato che Cena era morto.

Il leggendario commentatore della BBC Murray Walker ha dichiarato: “Questo è il giorno più nero del Gran Premio che io possa ricordare”.

READ  Witsel: Abbiamo smesso di giocare con il Portogallo - Il Belgio deve essere più coraggioso per battere l'Italia nei quarti di finale di Euro 2020.

Una giornata buia per la F1, ma che ha cambiato per sempre lo sport.

The Enduring Safety Legacy of Imola 94

È sbagliato dire che gli eventi di Imola 1994 sono stati l’unico catalizzatore del cambiamento poiché gli standard di sicurezza della F1 stavano migliorando fino a questo punto.

La morte di Senna e Ratzenberger ha portato a cambiamenti fondamentali che proteggono ancora le vite in Formula 1 e nel motorsport nel 2021.

L’introduzione del dispositivo HANS ha contribuito ad eliminare gli effetti degli impatti ad alta energia che portano a lesioni come una frattura del cranio basale.

L’incidente di Ratzenberger ha ulteriormente stimolato lo sviluppo di HANS – supporto per testa e collo – che rimane parte integrante dell’equipaggiamento di sicurezza del conducente durante il Gran Premio di oggi.

La rinascita della GPDA ha consentito ulteriori modifiche e le modifiche alla pista e alle strutture degli incidenti automobilistici sono state l’obiettivo centrale mentre la F1 ha innalzato i suoi standard di sicurezza.

Non è stato fino a 20 anni dopo che un pilota è morto per gli infortuni subiti durante un fine settimana di Formula 1, poiché la morte di Jules Bianchi nel 2015 è stata il risultato degli infortuni subiti a Suzuka un anno prima.

Ancora una volta, la F1 ha risposto con il dispositivo di protezione dell’abitacolo di Halo, che all’inizio era stato definito brutto e impopolare tra i fan.

In definitiva, ha lo scopo di proteggere i conducenti e garantire che gli appassionati dei giorni nostri non debbano sperimentare ciò che i fan, i piloti e tutti coloro che hanno un legame con il motorsport avrebbero dovuto sperimentare nel 1994.

Gli eventi del 1994 vivranno per sempre nel ricordo di molti dei fine settimana più bui della Formula 1.

Quali sono i tuoi ricordi di Imola 1994 o di Ayrton Senna? Fateci sapere nei commenti qui sotto

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x