L’amministratore delegato di Eni afferma che l’Europa ha bisogno di un piano energetico a lungo termine

Claudio Descalzi, CEO della società energetica italiana Eni, parla ai media al Palazzo Presidenziale di Nicosia, Cipro, 25 aprile 2018. REUTERS/Yannis Kourtoglou/File Photo

MILANO (Reuters) – Il capo dell’Eni.MI ha dichiarato al quotidiano La Repubblica che l’aumento dei prezzi del gas con l’avvicinarsi dell’inverno è la prova che l’Unione europea deve mettere in atto un piano a lungo termine per la sicurezza energetica.

Claudio Descalzi ha osservato che l’UE importa la maggior parte del gas naturale e la maggior parte del petrolio di cui ha bisogno, rendendola strutturalmente dipendente dalle forniture estere.

“L’Europa ha bisogno di ciò che non ha ottenuto oggi, un piano ordinato ea lungo termine per la sicurezza energetica”, ha detto Descalzi in un’intervista pubblicata sabato.

“Non credo che ci saranno problemi con l’acquisto del gas, ma costerà di più”, ha detto a proposito dell’inverno.

Eni ha contratti strategici di fornitura di gas a lungo termine con una serie di paesi produttori di gas, tra cui la Russia.

Le famiglie in tutta Europa devono affrontare bollette energetiche molto più elevate a causa dell’aumento dei prezzi all’ingrosso dell’elettricità e del gas e i gruppi di consumatori hanno avvertito che i più vulnerabili potrebbero soffrire per la mancanza di carburante.

La Spagna ha esortato la Commissione europea a sviluppare linee guida per aiutare gli Stati membri a rispondere in modo coerente all’aumento dei prezzi dell’energia senza testare le regole del blocco. Per saperne di più

Il primo ministro italiano Mario Draghi ha anche affermato questa settimana che l’Europa deve lavorare per diversificare le sue forniture di energia e rafforzare il potere contrattuale delle nazioni acquirenti per aiutare a frenare l’aumento dei prezzi del gas e dell’energia.

READ  Adam Newman, co-fondatore di WeWork, è vicino a un accordo SoftBank di $ 500 milioni

relazioni Giulio Biovacari; Montaggio di Jason Neely

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x