L'anno in una parola: l'Antropocene

L'anno in una parola: l'Antropocene

(sostantivo) Una nuova epoca geologica definita dall'impatto irreversibile dell'attività umana sulla Terra

All’inizio di questo secolo, gli scienziati della Terra iniziarono a discutere l’idea che l’umanità avesse spinto il mondo in una nuova era geologica attraverso gli effetti combinati del cambiamento climatico, dell’inquinamento e della diminuzione della biodiversità.

Il concetto di Antropocene – proposto per la prima volta nel 2000 – si cristallizzò nel 2023 quando i geologi scelsero un piccolo lago in Canada per rappresentare l’inizio della nuova era.

Sedimenti profondi e indisturbati sotto le acque del lago Crawford, vicino a Toronto, mostrano un accumulo di composti originati dalla combustione di combustibili fossili e dalla produzione chimica, isotopi radioattivi derivanti dalla tecnologia nucleare e materiali biologici provenienti da specie non autoctone. A luglio, un gruppo di lavoro dell’Unione Internazionale delle Scienze Geologiche ha nominato il lago come sito ufficiale di monitoraggio dell’Antropocene. Ciò ha portato il termine a una più ampia consapevolezza pubblica e ha focalizzato l’attenzione sulla gravità dell’impatto umano sul nostro pianeta.

Se la nuova era è già iniziata, sostituirà l’Olocene, iniziato 11.700 anni fa alla fine dell’era glaciale. Questa è una questione di dibattito scientifico, ma il 1950 è l’inizio preferito dell’Antropocene.

Nel frattempo, gli scienziati avvertono che gli impatti ambientali dell’umanità si stanno diffondendo ben oltre la Terra, e chiedono che venga dichiarato un Antropocene lunare. Più di 50 veicoli spaziali hanno già disturbato la superficie lunare.

I geologi voteranno la proposta sull’Antropocene terrestre al Congresso geologico internazionale in Corea del Sud nell’agosto 2024. Sfortunatamente, le prove del nostro impatto sul pianeta potrebbero essere più forti per allora, con molti scienziati che prevedono calore senza precedenti, incendi e perdita di habitat durante tutto l’anno. . L'anno prossimo.

READ  Cranbrook è affascinato dalle dinamiche della dilatazione temporale del buco nero

clive.cookson@ft.com

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x