L'Austria “valuta” la situazione della sicurezza per contrastare l'infiltrazione russa – DW – 02.04.2024

L'Austria “valuta” la situazione della sicurezza per contrastare l'infiltrazione russa – DW – 02.04.2024

Il cancelliere austriaco Karl Nehammer ha dichiarato lunedì che terrà una riunione del Consiglio di sicurezza nazionale per discutere di sicurezza Ostacolare quella che secondo lui era un'infiltrazione russa nel paese.

Nehammer ha affermato in una dichiarazione che è necessaria una “valutazione e chiarimento” globale della situazione della sicurezza.

La sua dichiarazione arriva dopo l'arresto di un ex ufficiale dell'intelligence austriaca con l'accusa di spionaggio a favore della Russia.

Il Consiglio di Sicurezza Nazionale – composto da ministri del governo, membri di tutti i partiti politici e un comitato consultivo chiave sugli affari di sicurezza e difesa – si riunirà il 9 aprile.

“Dobbiamo impedire alle reti di spionaggio russe di minacciare il nostro Paese infiltrandosi o sfruttando partiti o reti politiche”, ha affermato Nehammer nella dichiarazione, riferendosi al movimento di estrema destra FPO, che ha precedenti legami con Mosca.

Cosa si sa dell'ex ufficiale dell'intelligence austriaca

L'uomo, che lavorava per un'agenzia di intelligence ormai defunta in Austria, è stato arrestato alla fine di marzo con l'accusa di omicidio. Spiare per la Russia.

Lunedì il Tribunale penale di Vienna ha deciso di prolungare di 14 giorni la detenzione del cittadino austriaco a causa delle accuse contro di lui.

La procura di Vienna ha rifiutato di fornire dettagli sulle accuse di spionaggio, ma ha affermato che si riferiscono ad “abuso di potere” e sono “dannose per l'Austria”.

Lo riferisce un quotidiano austriaco Stendardo dei cervi, L'uomo è sospettato di aver consegnato alle autorità russe nel 2022 i dati potenzialmente sensibili dei telefoni cellulari di tre ex alti funzionari del ministero degli Interni austriaco.

READ  Dopo le perdite del 2020, i repubblicani statunitensi si muovono per limitare i diritti di voto Donald Trump News

Anche l’Austria, membro dell’Unione Europea che persegue una politica di neutralità militare e ospita diverse agenzie delle Nazioni Unite nella sua capitale, Vienna, ha ordinato a due diplomatici dell’ambasciata russa a Vienna di lasciare il Paese all’inizio di marzo.

Un funzionario austriaco ha affermato che il caso era legato ad attività di spionaggio.

Nota dell'editore: Deutsche Welle segue la legge tedesca sulla stampa, che sottolinea l'importanza di proteggere la privacy dei presunti criminali o delle vittime e ci impone di astenerci dal rivelare i nomi completi in questi casi.

rm/kb (AFP, Reuters)

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x