Le donazioni dell’Italia dopo il terremoto hanno rafforzato le relazioni croato-italiane – EURACTIV.com

Il ministro degli Esteri croato, Jordan Gerlic Radmann, ha ringraziato l’Italia per essere stato uno dei primi Paesi ad aiutare la Croazia inviando aiuti sulla scia del devastante terremoto verificatosi alla fine dello scorso anno. Leggi di più.

L’Italia ha inviato 100 tende militari subito dopo il terremoto del 29 dicembre che ha colpito Banega, Petringa, Sisak e le aree circostanti, insieme a membri dei Caschi Blu della Cultura per aiutare a salvare il patrimonio artistico danneggiato. Lo stato ha anche donato unità abitative container in grado di ospitare fino a 50 famiglie che hanno perso la casa.

“L’Italia stessa ha dovuto affrontare terremoti devastanti nel recente passato, quindi ho deciso di aiutare immediatamente”, ha detto il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio dopo aver incontrato Greelic Radmann. Quest’ultimo ha ringraziato l’Italia per l’assistenza, che ha detto essere un altro segnale di riavvicinamento e cooperazione tra i due paesi.

In una riunione di lavoro a Petringa, i ministri hanno discusso le questioni che devono affrontare l’Europa sudorientale e hanno convenuto che l’espansione dell’Unione europea nei Balcani occidentali è una garanzia per rafforzare la stabilità del vicinato e dell’Europa nel suo insieme.

Radman ha detto che i due ministri hanno visitato la Bosnia ed Erzegovina nelle ultime settimane, e la Croazia e l’Italia stanno lottando per la stabilità e il lavoro istituzionale della Bosnia ed Erzegovina e per la sua integrazione euro-atlantica.

Il ministro croato ha affermato che la cooperazione tra Croazia e Italia è stata rafforzata anche attraverso una formula tripartita con la Slovenia, ricordando l’incontro dei due ministri la scorsa settimana con la loro controparte slovena, Ani Lugar, a Brdo Pri Kranjo dove hanno firmato una dichiarazione congiunta sulla protezione. Dal nord del mare Adriatico. Greelic Radman ha aggiunto che il prossimo incontro si terrà in Croazia a giugno.

READ  Notizie UE: il futuro del blocco è in pericolo mentre l'Italia pianifica un 'attacco' per rimuovere la base chiave che tiene l'euro | mondo | Notizia

Il Comitato di coordinamento dei ministri si è riunito alla fine di novembre dello scorso anno, dopodiché è stato concordato lo sviluppo delle relazioni bilaterali.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x