― Advertisement ―

spot_img

Come i lavoratori indiani cadono nella trappola della moderna schiavitù nelle aziende agricole italiane

Un gran numero di indiani, provenienti principalmente dal Punjab, raggiungono illegalmente le fattorie italiane dove sono costretti a lavorare come schiavi dai loro datori...
HomeEconomyL'inflazione tedesca balza inaspettatamente

L’inflazione tedesca balza inaspettatamente

La crescita dei prezzi al consumo è stata sostenuta da un aumento dei prezzi dei servizi, che sono saliti a un nuovo massimo storico del 5,3% a giugno. Anche l’inflazione energetica è salita al 3%.

L’inflazione core in Germania – che esclude i prezzi volatili di cibo ed energia – è salita dal 5,4% al 5,8%.

Ciò segue le cifre rilasciate all’inizio di questa settimana che suggerivano che la Germania potrebbe rimanere in recessione per il resto dell’anno.

Una misura attentamente osservata dell’attività economica tedesca ha registrato la lettura più bassa da novembre 2022, dopo che l’indice è sceso da 91,5 a maggio a 88,5 a giugno.

Tutti i settori dell’economia tedesca sono crollati a causa dell’aumento dei costi energetici, con la produzione in particolare che sta affrontando una “significativa flessione”.

L’inflazione più elevata in Germania contrasta con Spagna e Italia.

La Spagna ha annunciato giovedì di aver ridotto in modo significativo il tasso di inflazione principale all’1,6% a giugno dal 2,9% di maggio, a seguito della riduzione dei prezzi di carburante, elettricità e generi alimentari.

I risultati indicano che la Spagna è diventata la prima grande economia della zona euro a ridurre l’inflazione al di sotto dell’obiettivo del 2% della Banca centrale europea da quando l’invasione dell’Ucraina ha fatto impennare i prezzi del cibo e dell’energia, secondo il ministero del paese.

Nel frattempo, l’inflazione annua in Italia è scesa al 6,7% a giugno, in calo rispetto all’8% di maggio, secondo i dati diffusi mercoledì. I dati sull’inflazione per la Francia e l’eurozona sono previsti venerdì.

READ  L'Italia si impegna a fornire ulteriori aiuti per 35 milioni di euro ai palestinesi – al mondo