L’irlandese Eddie Dunbar riceve la maglia di capitano in Italia

Eddie Dunbar è balzato dalla seconda alla pole position alla prestigiosa Setitana Internazionale Kobe e Bartali in Italia, finendo in un selezionato gruppo di testa alla fine della seconda tappa di mercoledì e prendendo il comando della gara.

Il pilota irlandese Ineos Grenadiers è arrivato martedì dietro al compagno rinnegato Mauro Schmid (Team Quick-Step Alpha Vinyl) nella tappa di apertura di martedì e, con i bonus di tempo in mente, la tappa di mercoledì è iniziata con sei secondi di ritardo.

Schmid ha lottato durante la tappa ondulata di 165,9 km fino a Longiano ed è stato atterrato, rendendo Dunbar il leader della corsa predefinito. È poi partito come parte di un gruppo di testa di 17 uomini guidato dal compagno di squadra Ethan Hayter, chiudendo la prima giornata in classifica generale. Schmid è rimasto indietro a 16 minuti.

Dunbar è ora sei secondi di vantaggio su Hayter, che ha raccolto i secondi in più nella sua vittoria di tappa. Matthew Sobrero (BikeExchange-Jayco) è indietro di altri otto secondi al terzo posto.

Corkman ora guida la classifica generale delle corse a tappe per la prima volta nella sua carriera. È anche il primo nella classifica della montagna e il quarto nella classifica a punti.

La classifica 2.1 prosegue giovedì con la terza tappa montagnosa che prende il via e si conclude a San Marino. Si conclude con una vetta di 12 km di lunghezza.

Nel frattempo, Sam Bennett stava passando una giornata frustrante alla Minerva Classic Bruges des Bagni in Belgio. Lui e i suoi compagni di squadra Bora-hansgrohe sono stati bloccati nel secondo round della gara di chiusura, con un gruppo principale caotico al traguardo che ha reso impossibile a Bennett e altri corridori come Mark Cavendish trovare un percorso prima della gara. nemico.

READ  Germania 1-2 Macedonia: le 10 sconfitte più imbarazzanti al mondo nel calcio

Il pilota belga Tim Merlier (Alpecin-Fenix) ha preso il colpo finale davanti a Dylan Groenewegen (BikeExchange-Jayco). Bennett ha ottenuto il 17° posto e ha scosso la testa.

Si sta ancora riprendendo dopo aver saltato la gara per diversi mesi la scorsa stagione a causa di un infortunio al ginocchio. Ha detto che era anche un fattore.

“Sono davvero orgoglioso del modo in cui abbiamo corso oggi come squadra. Alla fine è stato tutto incentrato sulle mie condizioni e sulle mie gambe. “Abbiamo iniziato a trascinare il gruppo molto presto ei ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro per me.

“Nel finale è stato veloce e duro, ho mancato ancora un po’ il colpo di grazia per colmare le lacune e accelerare ancora e ancora. Nell’ultimo chilometro c’è stato un incidente che ha causato un po’ di caos e ho perso il volante [leadout man] Danny van Poppel che mi ha dato un’ottima conclusione.

“Sono sicuro che si sarebbe potuto ottenere un risultato migliore al volante con Danny. Abbiamo alcune settimane difficili alle spalle, ma quando continueremo a guidare risultati come questo, prima o poi si comincerà”.

Infine, il giovane pilota irlandese Archie Ryan ha confermato di essere tornato ad allenarsi dopo aver avuto un incidente in Belgio di recente. È caduto all’inizio della Youngster Coast Challenge di venerdì scorso, colpendo un ginocchio a terra. Questo ha scatenato il panico poiché ha saltato la maggior parte della scorsa stagione a causa di un infortunio al ginocchio.

Mi ha fatto gonfiare le ginocchia [I] Dovresti prenderti le cose con calma per qualche giorno. “Ma fortunatamente, ora sono tornato ad allenarmi”.

READ  La star della Juventus Dusan Vlahovic esce con l''italiana Megan Fox' e la vincitrice di Miss Italia Carolina Stramar

Ryan sarà sollevato dal non perdere l’imminente Volta Limburg Classic il 2 aprile. Gareggia con il team di sviluppo Jumbo-Visma per giovani piloti, ma occupa un posto come ospite con l’ala WorldTour della squadra corse olandese. Questa sarà la prima volta che gareggerà con una squadra di alto livello, una delle più vincenti in questo sport.

Setitana Internacional Cope e Bartali Italia (2.1)

La seconda tappa, da Riccione a Longiano: 1 Ethan Hayter (Ineos Grenadiers) 165.9 chilometri in 4 ore 11.46, 2 M Sobrero (BikeExchange-Jayco), 3 B Tulett (Ineos Grenadiers), 4 N Conci (Italia), 5 N Tesfazion (Drone Hopper-Androni Giocattoli) sono tutti lo stesso tempo. Irlandesi: 15 E Dunbar (Ineos Grenadiers) Stessa ora

Classifica generale dopo la seconda tappa: 1 Eddie Dunbar (Ineos Grenadiers) 8hrs 24.40, 2 E Hayter (Ineos Grenadiers) @6sec, 3M Sobrero (BikeExchange-Jayco)@14sec, 4 B Hayter (Ineos Grenadiers)@16sec, 5N Tesfazion (Dron Huber Androni Giocatoli @ 20 sec .

Punteggio: 1 Ethan Hayter (Ineos Grenadiers) 16, 2m Schmid (Fast Step Alpha Vinyl Team) 10, 3m Sobero (BikeExchange-Jayco) 9. Irlandesi: 4 E Dunbar (Ineos Granatieri) 8

Classificazione di montagna: 1 Eddie Dunbar (Aeneus Grenadiers) 11, 2 E Zardini (Hopper-Androni Giocattoli UAV) 10, 3g Bortolozzi (Work Service – Vitalcare – Dynatic) 10

Classificazione passeggeri piccoli: 1 Ethan Hayter (Ineos Grenadiers) 8 ore 24.46, 2 B Tulett (Ineos Grenadiers) @ 10 secondi, 3 N Tesfazion (Drone Hopper-Androni Giocattoli) @ 14 secondi.

Dividere: 1 Ineos Grenadiers 25 ore 14.46, Team 2 UAE @ 14 sec, 3 Italia @ 2.48.

Minerva Classic Bruges de Bains, Belgio (1.UWT)

Bruges a De Bans: 1 Tim Merlier (Alpecin-Fenix) 207,9 chilometri in 4

45.41 ore, 2D Groenewegen (BikeExchange-Jayco), 3N Bouhanni

(Arkea-Samsic), 4 M Walscheid (Cofidis), 5 O Kooij (Jumbo-Visma)

Irlandesi: 17 S Bennett (Bora-Hansgrohe), 40 R Mullen (Bora-Hansgrohe) entrambi

Allo stesso tempo 126 B Healy (EF Education-EasyPost) @ 1.29

READ  Leicester è tentato di concludere un contratto di trasferimento record

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x