L’Italia arresta due allevatori di pecore siciliani per aver appiccato incendi boschivi

ROMA (Reuters) – La polizia italiana ha arrestato sabato due contadini in Sicilia con l’accusa di recenti incendi boschivi per creare terreni per il loro bestiame e ha detto che stavano progettando un altro grande e pericoloso incendio.

Gli incendi hanno infuriato in aree del sud Italia quest’estate, aiutati da temperature record, decimando le foreste della Calabria, delle isole della Sicilia e della Sardegna. Leggi di più

La polizia di Siracusa, nel sud-est della Sicilia, un’area in cui mercoledì la temperatura ha raggiunto circa 49 gradi Celsius (120,2 Fahrenheit), ha affermato che le loro indagini hanno mostrato che gli uomini erano responsabili di almeno due di una serie di incendi nella zona a luglio.

“Il loro obiettivo era quello di aumentare l’area per il pascolo del bestiame con l’intento di risparmiare denaro sul foraggio”, ha detto la polizia in una nota.

Il ministro per la Trasformazione ambientale Roberto Cingolani ha affermato che almeno il 70% degli incendi boschivi di quest’estate sono stati avviati intenzionalmente o per negligenza. La scorsa settimana, la polizia ha arrestato un uomo su una videocassetta che accendeva un cespuglio secco nella campagna vicino a Napoli.

Le autorità citano varie motivazioni per gli incendi dolosi che coinvolgono incendi boschivi, dalla bonifica di terreni per il pascolo o la costruzione, alle richieste di risarcimento assicurative e persino alla creazione di straordinari per i vigili del fuoco.

La polizia ha affermato che le registrazioni delle conversazioni dei due uomini hanno mostrato che avevano in programma di accendere un nuovo incendio domenica per ripulire un’area di terra molto più ampia “con conseguenze inimmaginabili per l’ambiente, l’ordine pubblico e la sicurezza”.

READ  I segreti della nonna per preparare e servire un ottimo caffè napoletano in questi giorni di festa

Nelle ultime settimane anche Grecia e Turchia hanno dovuto affrontare incendi boschivi estesi.

(Questa storia corregge l’ortografia del nome della città nel quarto paragrafo a Siracusa)

(Segnalazione di Gavin Jones – Montaggio) di Frances Kerry

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x