L’Italia combatte gli incendi dalla Toscana a Trieste

MILANO (Reuters) – I vigili del fuoco toscani si sono dati battaglia mercoledì per un secondo giorno per controllare un massiccio incendio che ha costretto centinaia di persone alla fuga, mentre un incendio nel nord-est dell’Italia si è diffuso in Slovenia e ha minacciato di lasciare Trieste senza elettricità. Acqua.

Questa settimana sono scoppiati incendi in molte parti d’Italia mentre le temperature continuano a salire.

Nove città erano in allerta per l’ondata di caldo più alta della nazione, che avverte di gravi rischi per la salute legati al clima, rispetto alle cinque di martedì. Il totale dovrebbe salire a 14 giovedì, comprese Roma, Milano e Firenze, e 16 venerdì.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

Le temperature dovrebbero raggiungere i 40 gradi Celsius (104 gradi Fahrenheit) in ampie zone del nord e del centro questa settimana, così come in Puglia nel sud, Sardegna e Sicilia.

Mercoledì è proseguito l’incendio scoppiato lunedì sera nei pressi della città toscana di Lucca, che ha già distrutto circa 650 ettari (2,5 miglia quadrate) di foresta.

Il governatore della regione, Eugenio Gianni, ha dichiarato su Twitter che l’attacco ha costretto all’evacuazione circa 300 persone, poiché durante la notte gli incendi sono scoppiati, raggiungendo alcuni villaggi e provocando l’esplosione di alcuni serbatoi di Gpl.

“Alcuni dei fronti sono stati rinforzati dai venti”, ha detto Gianni. “Miriamo a contenere l’incendio in un’area designata entro stasera quando (gli elicotteri canadesi e i bombardieri d’acqua) smetteranno di volare”, ha aggiunto.

READ  I leader dell'UE inviano un messaggio alla Cina per fermare Putin

Intanto l’amministrazione locale del Nordest del Friuli-Venezia Giulia si prepara a estendere l’allerta antincendio a tutta la regione dopo che martedì è scoppiato un incendio nella regione del Karso al confine con Croazia e Slovenia.

I residenti sono stati invitati a rimanere in casa mercoledì a causa del fumo denso e il costruttore navale statale Fincantieri (FCT.MI) ha chiuso uno stabilimento con 3.000 persone nella città costiera adriatica di Monfalcone.

I media italiani hanno riferito che quando l’incendio ha attraversato il confine con la Slovenia, i residenti di quattro villaggi visti a rischio di incendio sono stati invitati a lasciare le loro case.

Roberto Dipiazza, sindaco di Trieste, ha detto alla televisione locale che parti della città di circa 200.000 persone potrebbero presto smettere di ricevere elettricità, senza specificarne la causa, e che ciò pregiudicherebbe l’approvvigionamento idrico perché le pompe non potrebbero funzionare.

Registrati ora per ottenere l’accesso illimitato e gratuito a Reuters.com

(relazione di Valentina Zsa ed Elvira Polina); Montaggio di John Stonestreet e Alison Williams

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x