L’Italia si diverte a sconvolgere l’ordine mondiale su larga scala

L’Italia si diverte a sconvolgere l’ordine mondiale su larga scala

ALpensia – Non capita spesso che qualcuno surclassi la Germania in pista. Ma i giocatori italiani in blu lo hanno fatto con un margine ristretto nel primo giorno di gare dei Giochi Olimpici Giovanili Invernali di Gangwon 2024.

Gli italiani Manuel Weissensteiner e Philipp Brunner hanno vinto l'oro nel doppio maschile in un minuto e 34.283 secondi, davanti alla coppia lettone Janis Gruzdulis-Borovois e Edens Edwards Sipolis (1:34.630) e ai tedeschi Louis Groenebeck e Maximilian Kuehert (1:35.076).

In precedenza, Alexandra Oberstolz (Italia) ha vinto l'argento individuale femminile con il tempo di un minuto e 36.326 secondi, mentre la vittoria è andata alla tedesca Antonia Bechmann (1:35.774). Terza l'austriaca Marie Riedel (1:36.928).

L'argento di Oberstolz è stato sufficiente per dare all'Italia il diritto di vantarsi poiché ha ottenuto un rendimento complessivo migliore rispetto alla Germania. E adoravano questa sensazione rara.

“Ci siamo tutti allenati duramente e non vedevamo l'ora che arrivasse questo evento, abbiamo tutti mostrato il nostro meglio e sono davvero contento delle due medaglie che abbiamo vinto finora”, ha detto Oberstolz.

“È raro, ma qui in Corea ci siamo divertiti tantissimo quando siamo stati qui alle ultime gare (Confederations Cup 2023), abbiamo ottenuto cinque medaglie d'oro in tutte le categorie.

“Quindi speravamo davvero di poter dare un po’ di preoccupazione ai tedeschi.

“I nostri allenatori ci hanno motivato e un anno fa ci hanno detto che tutti gli allenamenti sono orientati ai Giochi Olimpici della Gioventù e che se vuoi ottenere una medaglia devi allenarti duramente. Ogni volta ci lamentavamo: 'No, l'allenamento è troppo difficile', hanno detto, 'Pensa alle medaglie'”. Per noi è stato più facile.

READ  Inghilterra - Italia 3-1: i Tre Leoni si qualificano a Euro 2024 con una vittoria

“Sembra che ne sia valsa la pena.”

Weissensteiner ha concordato con Gruenbeck su dove gli italiani hanno guadagnato un vantaggio sulla pista di PyeongChang.

“Siamo stati molto veloci all'inizio, e questa ha fatto la differenza in entrambi i round”, ha detto. “È davvero piatto (all'inizio) e siamo molto forti.”

Il quindicenne ha trascorso anni a fissare l'oro di sua madre Gerda Weissensteiner alle Olimpiadi invernali del 1994 a Lillehammer. Ma ora potrebbe dover fare spazio sul tabellone.

“Non è la stessa cosa, ma seguirà”, ha detto. “È davvero orgogliosa di noi.”

Con Gruzdoulis-Borovois e Sipolis che conquistano un argento “inaspettato” e Riedel che esulta per il suo bronzo, l'Italia non sarà l'unico paese ad affrontare i restanti giorni di competizione pieni di fiducia.

Domenica si disputeranno le gare di singolare maschile e doppio femminile, mentre martedì si svolgeranno le gare di staffetta a squadre.

Ma tutti sanno bene che i tedeschi resteranno probabilmente il partito da battere.

Da un lato Oberstolz ha ammesso che “nessuno poteva toccare” Beichmann, che ha finito con più di mezzo secondo di vantaggio su di lei.

Nel frattempo Groenebeck ha alzato le spalle dopo la gara e ha detto semplicemente: “La Germania non può sempre vincere”.

OIS ln/xl/rm

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x