Luke Shaw si lamenta della “penalità morbida” e promette di migliorare l’Inghilterra dopo il pareggio con l’Ungheria

Luke Shaw insiste sul fatto che l’Inghilterra tornerà più in forma il mese prossimo dopo una pessima prestazione contro l’Ungheria: l’estremo difensore si è lamentato del rigore “morbido” concesso nell’1-1.

I Tre Leoni sono ancora sulla buona strada per qualificarsi per la Coppa del Mondo 2022, poiché hanno bisogno di quattro punti nelle ultime due partite del Gruppo A per confermare il loro posto in Qatar.

Le due partite arriveranno il mese prossimo, quando l’Albania farà visita a Wembley il 12 novembre prima che la squadra di Gareth Southgate affronti il ​​giovane San Marino tre giorni dopo.

Anche se la mancata qualificazione è ancora fuori discussione, sarebbe stata una certezza se l’Inghilterra avesse battuto l’Ungheria.

La partita è stata già segnata da scontri tra un certo numero di tifosi ungheresi e la polizia dopo che un ospite è stato oggetto di abusi razzisti.

L’Inghilterra non è riuscita a raggiungere i massimi livelli in campo, ma Shaw crede che una revisione dello spettacolo potrebbe aiutare a migliorare la prossima volta.

“Certo, penso che continuiamo a dominare il gruppo”, ha detto a beIN Sports.

“L’abbiamo detto (nello spogliatoio) è ancora nelle nostre mani e siamo fiduciosi di potercela fare. Vogliamo essere nella più grande competizione del calcio mondiale e questo è il nostro obiettivo principale”.

“È una prestazione scadente per molti e ci penseremo su, la esamineremo e torneremo il mese prossimo molto meglio di così.

“Penso che sia stata una delusione perché stasera non c’erano gli standard elevati che di solito ci imponevamo, è stata una prestazione deludente e abbiamo dato loro molto controllo e fiducia in se stessi e giocando con la palla.

READ  Quanto sono bravi gli avversari dell'Irlanda?

“Non siamo stati abbastanza aggressivi per cercare di fermarli, non eravamo noi stessi, ma dobbiamo imparare da questo e pensare a questo. Abbiamo ancora il controllo del gruppo quindi è nelle nostre mani”.

John Stones ha ottenuto la parte del bottino dell’Inghilterra dopo che Roland Sly ha aperto le marcature con un rigore, con Shaw che ha considerato di aver mancato Loic Nego dopo averlo catturato con una scarpa alta.

Il terzino sinistro del Manchester United non è stato contento della chiamata e ha affermato che la reazione di Nego alla sfida aveva ingannato l’arbitro Alejandro Hernandez.

“Per me, è morbido”, ha detto della punizione.

“Non so cosa posso fare in questa situazione, ovviamente sono stato il primo a tirare e ho preso la palla.

“Sembrava che non stesse cercando la palla, penso che sapesse che il mio piede era un po’ alto, quindi è saltato ai miei piedi e si è rotolato come se fosse ferito.

“Questo è quello che succede con gli arbitri, lo vedono rotolare tenendosi la testa e ovviamente darà un rigore.

“Penso che soprattutto in partite come questa, forse l’arbitro deve lasciare e andare al VAR e dare un’occhiata per bene.

“Una volta preso il rigore non l’avrebbe mai girato, c’era il minimo attrito, ma non capisco cosa dovrei fare quando la palla è lì e sono il primo a farlo.

“Ha solo saltato, non per la palla ma ovviamente rotola e lo fa. Ha ottenuto quello che voleva ed è deludente dall’arbitro, questa è la mia opinione e penso che si sia sbagliato.

“Ma questo non definisce la serata, ovviamente ne fa parte, ma nel complesso non siamo stati abbastanza bravi.

READ  JUVE, pensieri chiari a gennaio

“A volte le decisioni stupide possono capovolgere l’intero gioco e le decisioni stupide possono andare in qualsiasi direzione”.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x