Lunedì mattina le proteste filo-palestinesi hanno bloccato parti del centro di Ottawa

Lunedì mattina le proteste filo-palestinesi hanno bloccato parti del centro di Ottawa

Lunedì mattina si è tenuta una manifestazione filo-palestinese nel centro di Ottawa mentre le tensioni continuano ad aumentare in Medio Oriente mentre la guerra tra Israele e Hamas entra nel suo settimo mese.

I manifestanti sono stati visti portare cartelli che chiedevano un cessate il fuoco e si sono radunati e hanno bloccato l'ingresso principale dell'edificio Export Development Canada (EDC) a 150 Slater Street.

Gli organizzatori affermano che la protesta faceva parte di un “blocco economico coordinato” a sostegno della Palestina. I manifestanti chiedono che il Canada smetta di inviare armi a Israele, che secondo loro sta alimentando la morte di migliaia di persone nella Striscia di Gaza.

Le proteste fanno parte Dimostrazioni coordinate In diverse città del Canada e del mondo, il 15 aprile avrà luogo il blocco dei maggiori centri economici che finanziano Israele.

Sul posto è intervenuta la polizia di Ottawa che ha chiesto ai residenti di evitare la zona, se possibile.

I manifestanti hanno sgombrato la scena verso le 10 del mattino e l'incrocio tra le strade Slater e O'Connor è stato riaperto.

Le tensioni in Medio Oriente hanno raggiunto il massimo storico dopo il lancio dell’Iran Attacchi aerei senza precedenti In Israele sabato sera. Israele ha affermato che tutti gli oltre 300 droni e missili lanciati dall'Iran durante la notte sono stati abbattuti dal suo sistema di difesa antimissile, sostenuto da Stati Uniti e Gran Bretagna.

READ  Alcuni importanti russi contro la guerra hanno lasciato il lavoro e hanno lasciato il paese

Tutti gli occhi sono ora puntati sulla scelta o meno di Israele di intraprendere ulteriori azioni militari, mentre Washington cerca invece misure diplomatiche per allentare le tensioni regionali.

Israele ha dichiarato guerra in risposta all’attacco transfrontaliero senza precedenti di Hamas il 7 ottobre in cui il gruppo islamico armato ha ucciso circa 1.200 persone, la maggior parte delle quali civili, e ha preso in ostaggio altre 250 persone. Questo è stato l'attacco più mortale nella storia di Israele e il più mortale per gli ebrei dai tempi dell'Olocausto.

Una bandiera palestinese sventola durante una manifestazione nel centro di Ottawa, il 15 aprile 2024. (Adam Zuccala/CTV News Ottawa)

Il primo ministro Justin Trudeau ha condannato le azioni della risposta israeliana nelle ultime settimane, chiedendo un’indagine approfondita sull’attacco aereo israeliano che ha ucciso sette operatori umanitari, tra cui un canadese-americano, che stavano consegnando cibo tanto necessario nella Striscia di Gaza.

Più di un milione di palestinesi sono stati sfollati a Gaza e le agenzie di soccorso avvertono che la situazione è disastrosa, con l’accesso al cibo e alle medicine estremamente limitato.

Con file dell'Associated Press

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x