Maradona e Laura Bossini: La morte di un uomo insignificante è più una notizia che una violenza sulle donne | Quindi specifica: “parole fuorvianti”

Nella Giornata contro la violenza sulle donne, coloro che hanno subito maltrattamenti, stupri e abusi “non sono la notizia più importante di questo Paese … nonostante abbia perso questa mattina (25 novembre ndr). Non so proprio cosa pensare”. Egli ha detto. Laura ha aggiunto nel messaggio che era, come ha poi chiarito la cantante in risposta ad alcune critiche su Instagram, in risposta a un post della sorella.

Sempre sui social, in risposta ai commenti di alcuni fan, Bossini vuole chiarire la sua posizione: “Oggi (26 novembre, redattore) nel frattempo un’altra donna è stata uccisa come vittima di violenza, ma non se ne parla. Di questo non credo si debba parlare. La scomparsa di un grande atleta “. “Non ho mai sottovalutato la morte di un atleta – ha aggiunto – ma la distorsione delle parole è diventata un luogo comune in questo paese”. “Continuo a pensare che sia giusto celebrare la morte di una grande leggenda”, ha spiegato ancora, “ma la violenza deve avere uno spazio maggiore soprattutto nel nostro Paese. È il disastro del nostro tempo”.

Anche Fiorella Manuia Voleva avere la sua parola su Twitter, scrivendo: “Se Michael Jackson fosse morto ieri, sarebbe accaduto lo stesso. Quando gli uomini così amati di tutto il mondo se ne andranno, ha senso che questo accada. Non ha scelto di morire nella Giornata internazionale contro il femminicidio. Questo è abbastanza. Polemica volgare. “

READ  I sostenitori delle tasse sui pacchi delle misure elettroniche di San Marino hanno bisogno dell'aiuto di innumerevoli voti - Pasadena Star News

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x