Mario Draghi riuscirà a ricaricare l’economia italiana?

Mario Draghi riuscirà a ricaricare l’economia italiana?

Il risanamento sarà difficile, ma Draghi può partire forte

Ora, escludendo la svalutazione, sarà necessario un massiccio sforzo di riforma per rimettere in piedi la nave italiana. Tuttavia, i primi segnali sono incoraggianti. L’attenzione immediata del nuovo Primo Ministro è, giustamente, quella di far uscire l’economia dalla pandemia e formulare un piano di ripresa e resilienza per sbloccarla. prossima generazione Finanziamenti da parte dell'Unione Europea. (Questi nuovi fondi si concentreranno sulla digitalizzazione e sull’accelerazione della transizione verde.) Draghi rivolgerà poi la sua attenzione alle riforme attese da tempo del sistema giudiziario, della pubblica amministrazione e del sistema fiscale, settori in cui vi è ampio margine per migliorare la governance in Italia. Risultati ed esiti economici a lungo termine.

Naturalmente, più a lungo durerà Draghi, più difficile diventerà mantenere il consenso politico necessario per realizzare un cambiamento profondo. Nonostante ciò, con il sostegno della maggior parte dei principali partiti politici italiani (che rappresentano quasi l’80% dei voti parlamentari), il nuovo primo ministro ha margine di manovra.

Ma concentrarsi troppo sulle prospettive a lungo termine rischia di trascurare alcuni aspetti positivi molto importanti a breve termine. In primo luogo, mentre i partiti politici in Italia inizieranno a competere per una carica prima delle prossime elezioni generali (previste entro giugno 2023), un periodo di stabilità politica della durata di un anno o più sembra ormai quasi garantito. In una forte dimostrazione di unità, anche la Lega populista di destra si è unita al governo e ha adottato una posizione più positiva nei confronti dell’Unione Europea. Infine, con Draghi al timone, ora c’è molto meno rischio che l’Italia sprechi l’opportunità offerta dai finanziamenti NextGenEU. Se assumiamo che le sovvenzioni valgano circa il 4,5% del Pil nei prossimi tre-cinque anni, questi nuovi soldi non saranno sufficienti a risolvere tutti i problemi dell’Italia. Ma rappresenterebbe un buon inizio e forse servirebbe anche da incentivo per ulteriori riforme.

READ  L Catterton vende Dondup per il fondo Made in Italy - WWD

I mercati finanziari stanno assistendo a cambiamenti positivi

Questi sviluppi rappresentano sorprese positive per i mercati finanziari, ed è molto probabile che lo spread del BTP italiano rispetto alla Germania si ridurrà ulteriormente rispetto ai minimi recenti (Mostra sotto, a sinistra). Infatti, le nostre valutazioni del rischio (Mostra, giusto) indica che rimane un premio materiale insito nei rendimenti dei titoli sovrani italiani.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x