Michael Bay nega di aver ucciso un piccione durante le riprese in Italia

Un regista di film d’azione stilizzato Michele Baia, che ne sopportano le sue esperienze di pre-morteOra deve affrontare le accuse relative alla presunta morte di un piccione in Italia. deviazione Segnalato per la prima volta giovedì.

Le autorità italiane affermano che un piccione viaggiatore è stato ucciso da un burattino nel bel mezzo del blockbuster Netflix del 2019 di Bay, 6 sotterraneo. Il regista, che secondo quanto riferito ha cercato di chiarire il caso più volte, ha negato l’accusa in una dichiarazione al punto vendita. “Sono un noto amante degli animali e un grande attivista per gli animali”, ha detto Pai. “Nessun animale coinvolto nella produzione è stato ferito o ferito. Né in qualsiasi altra produzione a cui ho lavorato negli ultimi 30 anni”. (Fiera della vanità Ho contattato l’avvocato di Bay per ulteriori commenti.)

Anche se il presunto incidente ha già ispirato trasformatori-tipo di meme, Bay non prende alla leggera le accuse. “Le autorità italiane mi hanno offerto l’opportunità di risolvere la questione pagando una piccola multa, ma mi sono rifiutato di farlo perché non mi sarei dichiarato colpevole di aver danneggiato un animale”, ha detto Pai a The Wrap, aggiungendo: “C’è un caso giudiziario in corso Quindi non posso entrare nei dettagli, ma sono fiducioso che prevarremo quando la mia giornata sarà in tribunale”. (Netflix ha rifiutato di commentare la storia e le autorità italiane non hanno risposto alle richieste di commento dell’outlet.)

In Italia è illegale ferire, uccidere o catturare qualsiasi uccello selvatico, compresi i piccioni, che sono specie protette nell’Unione Europea ai sensi Guida degli uccelli. Come riportato in precedenza, sembra che uno sconosciuto che aveva assistito all’omicidio abbia scattato una foto e l’abbia trasmessa alle autorità italiane. Ma Bay ha detto di avere degli screenshot che mostrano il suo nome. Ha detto: “Abbiamo chiare prove video, un gran numero di testimoni e agenti di sicurezza che ci scagionano da queste accuse. I loro paparazzi confutano, il che fornisce una storia falsa”.

READ  Enel ed Eni collaborano per spedire auto elettriche in Italia

Dopo l’uscita del film, Pai Raccontare Fiera della vanità Che la colossale immensità della sua produzione, ovvero le stelle Ryan Reynolds Da miliardario diventato vigilante, “spaventa gli italiani”, aggiungendo: “Non hanno mai fatto un film di questa portata. Penso che fossero scioccati”. Tuttavia, anche allora, Pai ha negato che persone o luoghi siano stati danneggiati mentre era lì. Ha detto: “Ci sono molte cose inestimabili in questo film, come i luoghi in cui ci sono macchine che volano tra l’obelisco”. VF. “Perché mi hanno permesso di avere macchine volanti accanto a un obelisco di 800 anni, non lo so. Ma non abbiamo fatto male a niente”.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x