L’arazzo Sadu attira i visitatori alla mostra del Cairo

I vincitori della sfida Hajj e Umrah hanno presentato soluzioni creative per facilitare il viaggio dell’Hajj

JEDDAH: L’Hajj Exhibition 2023 si è conclusa con l’annuncio del vincitore dell’Hajj and Umrah Challenge, che ha visto la partecipazione di 300 squadre provenienti da tutto il mondo con l’obiettivo di creare i migliori progetti artistici al servizio dei pellegrini.

La sfida è iniziata il 4 gennaio e ha riunito programmatori e innovatori per trovare soluzioni tecniche alle sfide che devono affrontare il sistema Hajj e Umrah e per sviluppare servizi che facilitino il viaggio dei pellegrini che arrivano alla Mecca e Medina da tutto il mondo.

La sfida si concentra sulla fornitura di soluzioni innovative attraverso sei percorsi: fornire informazioni relative al viaggio di pellegrinaggio, cibo e ospitalità, servizi per le persone con disabilità, riciclaggio dei rifiuti, trasporto bagagli, oltre a guidare i dispersi.

La prima fase della sfida si è conclusa con la partecipazione di circa 800 concorrenti. Sono state selezionate 11 squadre per qualificarsi alla fase finale, con solo cinque squadre vincitrici selezionate per cinque idee innovative.

La squadra vincitrice del primo posto ha vinto 50.000 riyal sauditi (13.000 dollari USA) per la sua applicazione creativa, intitolata: The Story of Makkah.

Raghad Al-Sharif, un team leader composto da tre partecipanti e laureato in economia aziendale presso l’Università Umm Al-Qura di Makkah Al-Mukarramah, ha dichiarato ad Arab News: “L’applicazione Makkah Story si concentra sull’evidenziare le caratteristiche archeologiche e le storie storiche della Mecca, come così come una guida turistica per il pellegrino e il visitatore per fornire loro un’esperienza arricchente.

“Abbiamo lavorato giorno e notte in questi quattro giorni senza fermarci o dormire, e vincere è una sensazione indescrivibilmente incredibile”, ha detto.

READ  Gara semifinale tra Stati Uniti e Italia Streaming online, programma, coordinamento e altro - Daily Movie

La squadra al secondo posto, “Mataei”, ha vinto un premio di 40.000 riyal, mentre la squadra al terzo posto, “Ehtiwa”, ha vinto un premio di 30.000 riyal.

Il capogruppo Jumana Al-Wafi, 22 anni, anche lui dell’Università di Umm Al-Qura, ha dichiarato ad Arab News: “La nostra idea ruota intorno al percorso di accumulo dei rifiuti nei luoghi sacri. Ci è venuta l’idea di affidarci alle telecamere del campus per supportare l’intelligenza artificiale rilevando i rifiuti nelle strade o nei contenitori notificando alle autorità competenti che l’area A ha l’80 per cento dei rifiuti accumulati e che bisogna agire. La nostra idea prevede anche il futuro”.

La quarta squadra, “trovata”, ha vinto un premio di 20.000 riyal, mentre la quinta squadra, “persa”, ha vinto 10.000 riyal.

Durante il concorso, ai partecipanti sono state offerte 12 sessioni di consulenza e otto workshop. Il concorso mira ad attirare le menti leader nella programmazione per raggiungere diversi obiettivi: stimolare la creatività e l’innovazione nel settore Hajj e Umrah, costruire tecnologie innovative e sostenibili attraverso soluzioni pratiche e promuovere l’uso di tecnologie moderne ed emergenti nel settore Hajj e Umrah . .

Amr Al-Maddah, sottosegretario del ministero dell’Hajj e dei servizi dell’Umrah, ha dichiarato durante la cerimonia di chiusura: Quando parliamo del viaggio dell’Hajj, parliamo del viaggio di una vita, cioè abbiamo a che fare con sogni e aspirazioni. Per più di 1,6 miliardi di musulmani. Poiché Hajj riunisce tutti i pilastri dell’Islam in un unico luogo, anche il suo impatto sulla vita dei pellegrini rimarrà per tutta la vita e vogliamo sempre lasciare il miglior impatto. Quindi, vedrai un enorme interesse diretto a una mostra come la mostra Hajj.

READ  Celebrità che diventano automaticamente migliori amiche dei loro co-protagonisti

Il Ministero dell’Hajj e dell’Umrah ha sottolineato l’importanza della sfida nello sviluppo delle capacità digitali dei giovani del Regno impiegando le loro capacità e facendo affidamento sui loro promettenti talenti.

Questa iniziativa rientra nelle attività di Hajj Expo 2023, che ha parlato di qualità nel sistema dei servizi.

Durante i quattro giorni della mostra Hajj sono stati firmati circa 400 accordi e partnership, con la partecipazione internazionale di oltre 60 paesi.

La mostra ha discusso i modi per sviluppare una tabella di marcia per migliorare e arricchire il viaggio di pellegrinaggio attraverso dieci sessioni principali, 13 tavole rotonde, sessioni “Hajj Talk” e 36 workshop tenuti da esperti di campi correlati.

Ha visto la partecipazione di oltre 60.000 visitatori dall’interno e dall’esterno del Regno e oltre 200 aziende specializzate, oltre alle aziende locali.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x