Mosca afferma che 1,5 milioni di passaporti russi vengono rilasciati nell’Ucraina occupata

Mosca afferma che 1,5 milioni di passaporti russi vengono rilasciati nell’Ucraina occupata

La Russia ha rilasciato 1,5 milioni di passaporti all’anno terre ucraine occupateLo ha detto martedì il primo ministro Mikhail Mishustin.

I residenti dei territori occupati hanno riferito ad AFP questo mese di essere stati costretti a possedere un passaporto russo, essenziale per l’utilizzo dei servizi pubblici di base.

Kiev ha descritto la distribuzione dei passaporti come un tentativo di sopprimere l’identità ucraina.

“Dall’ottobre dello scorso anno, quasi 1,5 milioni di persone hanno ricevuto un passaporto russo nelle nuove regioni”, ha detto Mishustin durante una riunione del governo, riferendosi a parti delle regioni di Donetsk, Luhansk, Zaporizhia e Kherson controllate dalla Russia.

Mosca afferma di aver annesso le quattro regioni, sebbene non le controllasse completamente.

“È importante che tutti i suoi abitanti sentano i reali cambiamenti in atto nelle città e nei paesi e vedano le strade e le case essere gradualmente restaurate”, ha affermato Mishustin.

La Russia ha rilasciato per anni passaporti a persone che vivono nella regione orientale del Donbass detenuta dai separatisti pro-Mosca dal 2014, così come nella Crimea annessa.

Ma dalla sua totale invasione dell’Ucraina lo scorso anno, Mosca ha raddoppiato questi sforzi.

L’Unione Europea ha dichiarato che non riconoscerà i passaporti russi rilasciati da Mosca nelle regioni occupate illegalmente dell’Ucraina.

READ  La casa d'infanzia di Malcolm X a Boston le è valsa una valutazione storica

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x