Mourinho e la Roma: conviene scommettere sui giallorossi?

Mourinho e la Roma: conviene scommettere sui giallorossi?

La nuova stagione della Serie A riporta nel massimo campionato italiano una vecchia conoscenza di molti tifosi e appassionati di calcio: José Mourinho, il cosiddetto “special one”, che è arrivato sulla panchina della Roma per la stagione 2021/22. Mourinho è uno degli allenatori più iconici del mondo, capace di attirare l’attenzione dei media e portare alla vittoria le squadre dove allena.

 

Da insegnante di educazione fisica ad allenatore professionista

 

Tutti gli appassionati sportivi e anche gli scommettitori ora si chiedono se Mourinho sarà capace di compiere la sua solita magia e portare i lupacchiotti al trionfo. I fan della Serie A si trovano sempre tra il meglio dei due mondi: sport e scommesse, ecco perché seguono la Serie A non solo per tifare la squadra del cuore, ma anche per scommettere e per giocare pure al fantacalcio con gli amici. Ma quest’anno vale la pena puntare sui giallorossi di Mourinho?

 

Lo special one portoghese è senza dubbio un personaggio con un ricco palmares di trofei vinti, ma in pochi sanno la storia dietro la sua carriera. Mourinho si avvicina al calcio proprio come calciatore, facendo il centrocampista, perché anche suo padre era un calciatore professionista. Dopo pochi anni, però, all’età di 22 anni, Mourinho smette di fare il calciatore per passare dall’altro lato della barricata lavorando come scout e al tempo stesso studiando all’Università tecnica di Lisbona per diventare insegnante di educazione fisica.

Dopo anni di lavoro come insegnante, solo nel 1989 si dedica interamente al pallone e consegue il patentino UEFA da allenatore. La sua prima panchina è nel settore giovanile del Vitoria Setubal, arrivando poi a fare l’assistente e viceallenatore sulle panchine dello Sporting Lisbona, del Porto e infine del Barcellona. L’arrivo al Barcellona è dovuto a Bobby Robson, allenatore ingaggiato dallo Sporting nel 1992 dove conobbe Mourinho che gli fece da assistente e traduttore.

 

La prima panchina in un team di massima categoria arriva negli anni 2000, quando diventa allenatore del Benfica. Qualche anno dopo, Mourinho viene chiamato dal Porto e qui inizia la magia: 6 trofei conquistati in due anni e mezzo, tra scudetti, coppe di Portogallo e anche la coppa UEFA. Dopo un periodo del genere arriva la chiamata importante dalla Premier League: il Chelsea decide di ingaggiare lo “Special One”.

READ  La rosa inglese è stata convocata nelle qualificazioni europee con San Marino, Albania e Polonia

 

L’apice della carriera e l’arrivo alla Roma: si aprono le scommesse?

 

Proprio in Premier League Mourinho trova finalmente la sua consacrazione ad allenatore di fama mondiale, consentendo al Chelsea di vincere per la prima volta la Premier League e poi rivincendo il campionato l’anno successivo. L’apice della sua carriera da allenatore viene raggiunta proprio qui in Italia, motivo per cui ogni appassionato di calcio e scommettitore sa realmente di quale stoffa sia fatto Mourinho. D’altronde, proprio qui nel 2010 alla guida dell’Inter, riuscì a fare il Triplete (Champions League, Serie A e Coppa Italia).

 

Dopo l’Inter arriva la chiamata del Real Madrid, dove Mourinho riesce a vincere il campionato spagnolo e anche altri trofei nazionali. Torna poi in Premier League, passando per il Chelsea, Manchester United (qui vincendo l’Europea League e il Community Shield) e infine il Tottenham. Nel 2021 poi ritorna in Italia, diventando l’allenatore della AS Roma.

Riuscirà Mourinho a replicare i propri successi? Con la Roma si tratta sicuramente di un’impresa in salita, visto che ci vuole sempre del tempo per plasmare una squadra adatta allo stile del più famoso allenatore portoghese. Eppure, già si inizia con il piede giusto visto che la Roma ha vinto la prima giornata della Serie A. Per uno scommettitore appassionato di calcio, José Mourinho può rappresentare nuove opportunità di gioco: il portoghese riuscirà sicuramente a portare molte vittorie alla Roma.

Probabilmente nella prima metà di campionato sarà più semplice vincere con squadre di media e bassa classifica, ma quando poi la squadra girerà a pieno regime nella seconda metà di campionato, Mourinho può tranquillamente rivelarsi uno sfidante valido anche per i restanti top team italiani. Piazzare una scommessa sulla vittoria della Serie A? Si tratta sicuramente di un azzardo, ma chissà se lo “Special One” compirà di nuovo una delle sue magie.

READ  Maguire torna ad allenare Inghilterra, Turchia contro Italia, Mbappé e Giroud.

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x