Netflix è sulla buona strada per aprire Italy Hub e prevede di raddoppiare gli originali

Netflix è sulla buona strada per aprire la sua base italiana a Roma nel secondo trimestre del 2021 e si impegna a raddoppiare la sua produzione di serie originali locali entro il 2022.

Il colosso televisivo ha rivelato di voler aprire un ufficio a Roma un anno fa, poco prima della pandemia, ma la crisi ha rallentato l’apertura. Ora l’azienda si è aggiudicata un contratto di locazione per un grande ed elegante palazzo neoclassico nel centro di Roma, denominato Villino Rattazzi, situato vicino all’Ambasciata degli Stati Uniti e alla famosa Via Veneto.

La sede di Netflix a Roma aprirà nella seconda metà di quest’anno e inizierà con 40 dipendenti, che vanno dal marketing e PR ai dirigenti di produzione. In un comunicato si legge che questo numero è destinato a crescere.

“Siamo felici di aver trovato la nostra casa italiana a Roma, che è una prova tangibile del nostro impegno ambizioso e segna una pietra miliare nella nostra avventura in Italia”, ha detto il vicepresidente Netflix della serie italiana originale Eleonora Andreatta. Presenza fisica in Italia per Netflix significa “essere pienamente preparati ad espandere e rafforzare una rete di relazioni e apertura a idee e progetti; per diventare, insomma, una maggiore opportunità per la comunità creativa e produttiva italiana”.

Sebbene il numero di originali Netflix, sia serie che film, fuori dall’Italia sia attualmente inferiore a quello di altri paesi europei come Francia e Spagna, dove si erano stabiliti in precedenza, la produzione italiana del giocatore è in costante crescita.

Nel 2020 Netflix ha lanciato cinque nuovi drammi italiani, tra cui il dramma soprannaturale “Curon” e il pezzo magico dell’epoca “Luna Nera” – entrambi nuovi spettacoli – insieme a nuove parti di skin ricorrenti, come Suburra e “Baby”. L’anno scorso Netflix ha prodotto anche diversi film italiani originali, in particolare “The Life Ahead” (nella foto) con Sophia Loren, che ha vinto un po ‘di pubblicità agli Oscar, e “The Incredible Story of Rose Island”. Tra i film Netflix in arrivo dall’Italia c’è l’attesissimo “Hand of God” di Paolo Sorrentino.

READ  Hunter punta a una ripresa impressionante nel secondo tempo dopo la cotta dell'Italia

Con il suo centro a Roma attivo e funzionante, il piano è che Netflix inizi a produrre più contenuti italiani e l’obiettivo è di raddoppiare il numero di serie originali italiane entro il 2022.

Attualmente ci sono otto spettacoli su Netflix Italia in varie fasi che dovrebbero uscire nel 2021. Includono “Zero”, che sarà la prima serie italiana incentrata sulla vita dei giovani italiani neri nel suo post; “Fedeltà”, tratto dal bestseller di una giovane coppia alle prese con una presunta infedeltà reciproca, ovvero una sparatoria; Un’opera intitolata “Luna Park” è stata proiettata durante “La Dolce Vita” a Roma.

Nel frattempo, su Netflix sono iniziate le riprese di una nuova serie italiana dal titolo “Astrological Guide to Broken Hearts “, preparato da Bindu de Stoppani, nato in India e residente in Svizzera, co-diretto con l’italiana Michela Andreozzi. Rom com è prodotto da Italian International Film – Lucisano Group.

Il più grande spettacolo Netflix in preparazione in Italia è l’adattamento di Elena Ferrante di “The Lying Life of Adults”, prodotto da Fandango di Domenico Procacci, che dovrebbe essere consegnato nel 2022.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x