Notizie di un gran numero di vittime a Bakhmut, con l’intensificarsi della battaglia per il controllo della città Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

Notizie di un gran numero di vittime a Bakhmut, con l’intensificarsi della battaglia per il controllo della città  Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

Ucraina e Russia affermano che migliaia di persone sono state uccise o gravemente ferite mentre entrambe le parti combattono per il controllo della città.

L’Ucraina e la Russia stanno riportando pesanti perdite mentre continuano i lenti e stridenti combattimenti per il controllo della città mineraria di Bakhmut nell’est dell’Ucraina.

L’Ucraina controlla l’area a ovest del Bakhmut in rovina e quasi deserta, mentre il gruppo russo Wagner controlla la maggior parte della parte orientale, secondo l’intelligence britannica, con il fiume Pakhmutka che attraversa la città e rappresenta la linea del fronte.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha detto che più di 1.100 militari russi sono stati uccisi negli ultimi giorni combattendo lungo la regione di Bakhmut in prima linea.

“In meno di una settimana, a partire dal 6 marzo, siamo riusciti a uccidere più di 1.100 soldati nemici nel solo settore di Bakhmut, la perdita irreversibile della Russia, proprio lì vicino a Bakhmut”, ha detto Zelensky nel suo discorso notturno registrato.

Ha aggiunto che circa 1.500 soldati russi sono stati feriti così gravemente da non poter continuare a combattere.

Il ministero della Difesa russo ha affermato che le sue forze stanno conducendo più operazioni militari nella regione orientale di Donetsk, che, insieme alla vicina Luhansk, forma la regione industriale del Donbass.

Il ministero ha affermato che le forze russe hanno ucciso più di 220 militari ucraini nelle ultime 24 ore.

“In direzione di Donetsk… più di 220 soldati ucraini, un veicolo da combattimento di fanteria, tre veicoli corazzati da combattimento, sette veicoli e un obice D-30 sono stati distrutti durante il giorno”, ha detto il ministero.

READ  SickKids a Toronto riceve due pazienti pediatrici con cancro infantile dall'Ucraina

Entrambe le parti hanno riconosciuto di aver subito e inflitto perdite significative a Bakhmut negli ultimi mesi, sebbene il numero esatto delle vittime sia difficile da verificare in modo indipendente.

L’Ucraina ha ripetutamente affermato che la difesa di Bakhmut continuerà, con alti comandanti che hanno affermato durante il fine settimana che combattere lì consente loro di guadagnare tempo per prepararsi a una controffensiva più ampia.

Domenica, Yevgeny Prigozhin, il fondatore del gruppo mercenario Wagner, ha dichiarato in una registrazione audio pubblicata dal suo canale Telegram, il giornalista: “A Bakhmut: la situazione è difficile, molto difficile, il nemico sta combattendo per ogni metro”.

“E più ci avviciniamo al centro della città, più intensi sono i combattimenti”.

Mosca afferma che la cattura di Bakhmut scuoterebbe le difese ucraine e sarebbe un passo verso la cattura di tutto il Donbass, che è un obiettivo importante.

(Al Jazeera)

Ma pesanti combattimenti e bombardamenti continuano anche lungo l’intera linea del fronte nell’Ucraina orientale e meridionale, comprese altre parti di Donetsk.

Secondo i funzionari installati dalla Russia a Donetsk, domenica la città è stata colpita quattro volte dalle forze ucraine, colpendo aree residenziali e danneggiando le linee elettriche.

Reuters non ha potuto verificare in modo indipendente la notizia. Entrambe le parti hanno ripetutamente affermato di non prendere di mira i civili nei loro attacchi.

Decine di migliaia di civili ucraini sono stati uccisi, così come soldati di entrambe le parti. La Russia ha bombardato le città ucraine e costretto milioni di civili a fuggire in quella che Kiev e l’Occidente hanno definito una guerra di conquista non provocata.

Svetlana Boyko, 66 anni, è rimasta ferita nell’attentato di Donetsk quando il suo appartamento è stato bombardato. Ha detto a Reuters che il bombardamento “stava arrivando senza mai colpirci”.

READ  Dopo aver trovato quattro morti, la Polonia incolpa la Bielorussia per l'ondata di migranti | Notizie Europa

Questa è la prima volta dal 2014 che ci colpisce. Quindi, questo è l’aspetto del 2023″, ha detto Boyko.

A settembre, la Russia ha affermato di aver annesso la regione di Donetsk e altre tre regioni ucraine, comprese le parti detenute dai separatisti sostenuti dalla Russia dal 2014.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x