Perché il campionato italiano includerà cinque squadre in Champions League la prossima stagione? – Primo post

Perché il campionato italiano includerà cinque squadre in Champions League la prossima stagione?  – Primo post

L’Italia ha il miglior coefficiente UEFA per club. AP

La Lega Calcio Italiana includerà cinque squadre di calcio nella rinnovata Champions League della prossima stagione (2024-25), dopo che due delle sue squadre si sono classificate prima e seconda nella classifica per coefficienti UEFA. Giovedì Roma e Atalanta sono passate alle semifinali di Europa League, mentre la Fiorentina è arrivata alle semifinali di Europa Conference League.

Ciò significa che l'Italia ha un coefficiente di 19.428 punti, davanti a Germania (17.928 punti) e Inghilterra (17.375) e otterrà uno dei due posti aggiuntivi nel torneo.

La Champions League vedrà coinvolte 36 squadre nella fase a gironi a partire dalla prossima stagione, quattro in più rispetto a questa stagione.

In un certo senso, questo è un confronto con la realtà per l’Inghilterra e la Premier League, poiché solo una squadra, l’Aston Villa, è riuscita a raggiungere le semifinali in Europa. Arsenal e Manchester City sono state entrambe eliminate ai quarti di finale di Champions League, mentre West Ham e Liverpool hanno perso nei quarti di finale di Europa League.

Il Villa ha battuto il Lille nella Conference League, la terza divisione del campionato continentale di calcio europeo, raggiungendo le semifinali.

Oltre ai club di Serie A italiana e Premier League inglese, le altre semifinaliste nelle competizioni europee sono:

Champions League

Bayern Monaco (Bundesliga)

Borussia Dortmund (Bundesliga)

Real Madrid (campionato spagnolo)

Paris Saint-Germain (Lega francese 1)

Lega europea

Bayer Leverkusen (Bundesliga)

Olympique Marsiglia (Lega francese 1)

Lega delle conferenze

Olympiacos FC (Premier League greca)

Club Brugge (Lega professionistica belga)

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x