“Pinocchio” è il primo film degli Oscar ad arrivare in Cina

Spostati, “Nomadland” – Il “Pinocchio” italiano è ora destinato a diventare il primo film nominato agli Oscar ad arrivare in Cina.

Sebbene Chloé Zhao abbia vinto il miglior film e altri due importanti premi agli Oscar di domenica, è stato tranquillamente ritirato dalla sua uscita in Cina il 23 aprile sulla scia del contraccolpo nazionale contro di esso. Ciò significa che “Pinocchio” di Matteo Garrone è il primo film riconosciuto dall’Accademia quest’anno a ricevere un’uscita nelle sale cinesi. Si terrà nelle sale il 1 giugno, Giornata dei bambini.

È adattato dal libro originale di Carlo Collodi del 1883, Le avventure di Pinocchio, e quest’anno ha ricevuto nomination all’Oscar per costumi, trucco e acconciatura. Interpreta Roberto Benigni nei panni del padre di Pinocchio, che è meglio conosciuto per il suo ruolo nel film drammatico del 1997 “La vita è bella”, uscito per la prima volta in Cina solo l’anno scorso. Ha guadagnato 8,24 milioni di dollari.

“Pinocchio” ha debuttato negli Stati Uniti il ​​25 dicembre 2020, poco prima della pandemia e un anno dopo la sua prima in Italia. Ha guadagnato 1,8 milioni di dollari a livello nazionale e 23,2 milioni di dollari a livello globale, ed è stato il più grande guadagno sulla sua terra in Italia, con 17 milioni di dollari.

Non è l’unica cosa su Pinocchio in divenire. La Disney sta creando il suo remake dal vivo diretto e co-scritto da Robert Zemeckis, che inizierà le riprese a marzo. Nel frattempo, Netflix sta supportando un’altra uscita: l’animazione in stop-motion diretta da Guillermo del Toro, con un cast vocale di alto profilo che include Ewan McGregor e Tilda Swinton, che uscirà quest’anno.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x