Più di 1.100 migranti sono stati salvati al largo delle coste italiane in 24 ore

Più di 1.100 migranti sono stati salvati al largo delle coste italiane in 24 ore

I migranti arrivano a Lampedusa, l'isola più meridionale d'Italia, e aspettano di essere indirizzati dalla polizia e dal personale della Croce Rossa verso un vicino centro di accoglienza per migranti il ​​20 novembre 2023. (Foto di Leonardo Ceneri Lombroso/Xinhua)

Secondo l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, nel 2023 l’Italia ha registrato 157.661 arrivi via mare.

Roma, 6 aprile 2020 (Xinhua) – I media locali hanno riferito sabato che oltre 1.100 migranti e rifugiati, tra cui 121 bambini non accompagnati, sono stati salvati al largo delle coste meridionali dell'Italia in un periodo di 24 ore.

Secondo il canale statale Rai News 24, circa 145 persone sono state salvate durante la notte mentre navigavano su tre imbarcazioni salpate dai porti libici di Zuwara e Tajoura. Altri 797 migranti sono stati salvati in precedenti operazioni nel Mediterraneo meridionale.

Tra questi figurano soprattutto bengalesi, egiziani, siriani e palestinesi, ha riferito l'agenzia ANSA.

Nelle ultime 24 ore sono arrivati ​​anche decine di altri migranti in diversi porti della Sicilia, tra cui quelli di Pantelleria, Maritimo e Mazara del Vallo.

Questa foto scattata il 21 novembre 2023 mostra una scena costiera sull'isola più meridionale d'Italia, Lampedusa. (Xinhua/He Fei)

Si ritiene che il miglioramento delle condizioni marine e meteorologiche abbia portato ad un recente aumento degli arrivi via mare nel sud Italia negli ultimi giorni.

Secondo quanto riportato dai media locali, le recenti imbarcazioni di migranti sono tutte partite da porti libici o tunisini e hanno attraversato le pericolose acque del Mediterraneo meridionale.

Il Viminale ha affermato che al 4 aprile sono arrivate in Italia via mare 12.991 persone, in calo rispetto alle 28.342 dello stesso periodo dell'anno scorso.

READ  Andrea Dovizioso si prepara a salutare la MotoGP a San Marino: 'Penso sia il posto migliore per finire'

Secondo l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, nel 2023 l’Italia ha registrato 157.661 arrivi via mare.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x