Ricetta budino di riso di Rachel Rudy | cibo

TLa prima scena era in Joseph de Santis Film del 1949 Riso amaro (Riso amaro) alla stazione ferroviaria di Torino. Onde di donne, di tutte le età, si fanno strada tra i binari per salire su un treno per Vercelli e 40 giorni di lavoro come lavoratrici stagionali nelle risaie conosciute come Mundin. Tra la folla c’è anche il piccolo ladro Walter (Vittorio Jassman(E la sua compagna Francesca)Doris DowlingHarbin dalla polizia dopo aver rubato una collana. Seguendo le ondate di donne, la telecamera insegue la coppia mentre cercano di scappare e intrufolarsi in Mundin, quindi scivolare su un treno affollato prima di concentrarsi di nuovo sulla piattaforma e sulla giovane Mundina di nome Sylvana (interpretata da persone fredde e rilassate. Silvana ManganoChi sta ballando?

Il film continua a tracciare la trama tra Silvana, Walter, Francesca e un soldato (interpreta Rav Fallon Mostra il suo petto peloso.) Tuttavia, l’aspetto più attraente del film è l’ambientazione più ampia: le risaie che esistono nella Pianura Padana (e in Emilia e parti della Toscana) dal XV secolo, e il mondo Mundin negli anni ’40, un tempo di riso evoluzione e abbondanza di varietà – Burton, Phalon, origine cinese, Roma e Bologna, quando si sviluppavano Arborio e Carnaroli.

Mundin (il nome deriva dal verbo Mundir(Per pulire o rimuovere le impurità) da aprile a giugno per rimuovere le erbacce dalle risaie, di solito stando all’altezza delle ginocchia in acque infestate da insetti e chinandosi per ore per una miseria. È stato un duro lavoro in condizioni di stress, che è ciò che ha assunto de Santis (grazie in gran parte all’esistenza di un vero uomo), insieme al cameratismo e al messaggio sociale. Mentre la donna era Non avrebbero dovuto parlare mentre erano al lavoro, potevano cantare. C’è una scena in particolare: dopo che siamo tornati a lavorare sotto la pioggia battente, per non perdere la paga di una giornata, le canzoni di Mundin sono disperate, provocatorie e inquietanti, soprattutto perché conosciamo diverse versioni di questa realtà. È ancora vero per molti.

READ  Guarda il misterioso cortometraggio di Jim Jarmusch appena realizzato per celebrare l'uscita dell'ultima collezione di Saint Laurent

In un’altra scena, il perfido Walter incontra Silvana, poi la sua riluttante compagna Francesca in un magazzino, dove condivide il suo pasto a base di riso prima di sdraiarsi di nuovo sulle dune di sabbia bianca. riso (Significa riso, ma anche risate, il che ci fa chiedere cosa sia AmaroO mirra: riso, le sue risate o entrambi?) E ci chiediamo ancora così che saranno parzialmente pagati con il riso, senza mollare il traguardo, prima di tornare a casa in tutta Italia. E perdonatemi la goffa caccia nelle ricette odierne, che sono delle dolcissime torte ripiene di budino di riso, profumate al profumo di arancia e limone, che le rendono un po ‘amare.

Budino Di Riso Piccolo – Budino Di Riso Alla Fiorentina

Rendere 12
30 g di burro
150 g di budino a grani corti o riso arborio
50 ml di Vin Santo
(la mia scelta)
500 ml di latte intero
100 g di zucchero semolato
1 uovo
scorza 1 limone non cerato
Sbucciare 1 arancia non cerata

Per pasticceria
125 g di burro Cubi
250 g di farina 00
un pizzico di sale
scorza
1 limone non cerato
75 g di zucchero a velo
Inoltre più polvere
2 tuorli d’uovo

Per prima cosa, prepara la pasta. Strofina il burro nella farina finché non assomiglia a una mollica, quindi aggiungi il sale, la scorza di limone e lo zucchero a velo e mescola. Aggiungere i tuorli, lavorare a mano fredda, mettere l’impasto a forma di palla, arrotolarlo e lasciarlo raffreddare per un’ora.

Preriscaldare il forno a 180 ° C (160 ° C ventola) / gas 4. Barattoli di burro 12 x 7,5 cm (va bene qualsiasi crostata di marmellata o piccola scatola per muffin). Su una spianatoia infarinata stendete la pasta allo spessore di 3 mm, tagliate a cerchi e pressate in stampini. Pesare i fagioli e infornare per 20 minuti, finché non si saranno sodi e sbiaditi.

READ  Finale Sanremo Giovanni: giovedì 17 dicembre su Rai1, Radio2 e RaiPlay

Durante la cottura delle scatole per crostate, preparare il ripieno. In una padella fate sciogliere il burro, poi aggiungete il riso e mescolate. Versare l’aceto Santo (se utilizzato) e portare a ebollizione, quindi aggiungere il latte e lo zucchero. Portare a ebollizione, quindi ridurre il composto a fuoco lento e cuocere, mescolando spesso, fino a quando il riso assorbe tutto il latte e diventa denso e cremoso. Lasciar raffreddare, quindi aggiungere le uova e le scorze di agrumi.

Versare il ripieno di riso nelle lattine acide e rimettere in forno, ora a 170 ° C (150 ° C) / gas 3, per 12 minuti, fino a quando il ripieno non sarà sodo. Cospargere di zucchero a velo e servire finché è ancora caldo.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x