San Marino di prima classe con vicini dinamici

San Marino di prima classe con vicini dinamici

L’ultima giornata dell’evento individuale ai Campionati europei di judo per veterani 2023 è ufficialmente terminata. Un totale di 87 medaglie d’oro sono state assegnate negli ultimi tre giorni. La Francia è costantemente in cima alla lista delle medaglie complessive, ma la Germania e la Repubblica Ceca sono balzate più in alto al secondo e terzo posto.

Oggi è stato il giorno della caduta degli eroi e dell’ascesa di nuovi eroi. Tuttavia, ci sono stati alcuni che sono riusciti a mantenere la vittoria. Tra loro c’era la golden lady di San Marino, Jessica Zanoni, che ha vinto la classe F2 -70kg, bissando il successo con gli esperti Europei dello scorso anno.

In bianco, Jessica Zanoni (SMR).

Il momento trionfante di Jessica Zanoni (SMR).

Durante la sua prima partita, ha affrontato Jessica Echinauer (GER) poiché il suo differenziale di punti waza-ari le ha permesso di avanzare alle semifinali per incontrare la judoka portoghese, Luisa García. La tenacia ha spinto Zannoni a prenotare il suo posto nel blocco finale. Nonostante una corsa tranquilla verso la finale, affrontare Alison Hollivoet (Belgio) ha comportato una discreta quantità di sfide.

La finale è stata sicuramente la mia battaglia più dura. È molto lungo e questa è la mia debolezza. Faccio fatica a competere contro avversari forti ma oggi, grazie a Dio, ci sono riuscito. È lo stesso motivo per cui la medaglia d’oro di quest’anno è ancora più speciale. Avevo avversari tosti e non immaginavo di vincere. Sono davvero felice e voglio ringraziare enormemente la mia famiglia, i miei amici e tutti coloro che mi hanno aiutato a prepararmi per i miei eventi.

La 39enne judoka è stata in fermento, vincendo il bronzo ai Giochi delle Piccole Nazioni a Malta la scorsa settimana, ed è ora la slovena a raddoppiare i suoi titoli europei di veterano. Zannoni ha anche vinto il bronzo ai Veteran’s Worlds ei suoi successi sono riconosciuti a livello nazionale. Zannoni fa di tutto per usufruire del nuovo centro di formazione a San Marino, gestito da Darcel Yandzi, ma il loro programma di allenamento è spesso ostacolato dal lavoro. Dopo una meritata pausa, inizierà la sua preparazione per i Veteran World Championships 2023.

READ  L'Italia era euforica e confusa dall'improvviso successo
Podio nella classe F2 – 70kg al Campionato Europeo Veterani di Judo 2023. © Boris Tyofanovič

vicino dinamico…

Non c’è stato bisogno di andare lontano per un’altra prestazione straordinaria, visto che l’italiano Roberto Andrea Masserin è arrivato, ha assistito e ha trionfato nella classe M2 -60kg. Il miglior equilibrio tra lavoro e allenamento ha permesso al 38enne judoka di entrare nella fase dei veterani e questa sarà l’ultima volta che lo vedremo nella categoria M2. Se tornerà di più l’anno prossimo, lo vedremo con un gruppo più anziano. Il judo fa parte della vita di Masserin da quando aveva tre anni e, sebbene attualmente risieda in Svizzera, rimane fedele nel rappresentare l’Italia.

Roberto Andrea Masserin (Italia).

Roberto Andrea Masserin (Italia) vs Colin Francis (GBR).

Roberto Andrea Masserin (Italia) – Dimitri Muladze (Georgia).

Oggi, anche se si avvicina ai 40 anni, Masseren è veloce nella sua adolescenza, battendo sia Jakob Horak (CZ) che Sebastian Kranz (Germania) a un ritmo vertiginoso. La sua terza competizione è stata contro il veterano medaglia d’argento mondiale, Colin Francis (GBR), con la coppia che ha avuto una gara accesa. Alla fine, il judoka italiano è riuscito a battere Francis attraverso il punteggio d’oro. L’ultimo round ha portato fuori l’attuale campione del mondo veterano, Dimitri Muladze (GEO). L’Italia si avvia verso la vittoria quando i cartellini gialli iniziano ad accumularsi dall’altra parte del tabellone. Maseren rivela altri eventi.

L’ultimo combattimento è stato decisamente il mio combattimento più duro, soprattutto mentalmente, a causa del sistema di anelli di Robin, la pressione era intensa. Se perdo ottengo il bronzo, se perdo per waza-ari ottengo il 2° posto. Avevo letteralmente bisogno di vincere per ottenere l’oro, quindi mentalmente era come una normale finale e avevo bisogno di fermarmi e pensare a combattere. Quando l’ho visto aprire la cintura e la cintura sono rimasto scioccato, mi sono solo guardato intorno se lo shido finale sarebbe stato dato o meno. Devo ammetterlo, anche il mio terzo combattimento contro il judoka britannico è stato duro, aveva una presa molto forte e anche il tatami era un po’ scivoloso, quindi dovevo stare molto attento. Ci sono così tanti sentimenti che mi attraversano ora, la prima volta e ho ottenuto l’oro, sono davvero felice.

Podio nella classe M2 – 60kg al Campionato Europeo Veterani di Judo 2023. © Boris Tyofanovič

L’evento a squadre si svolgerà domani alle 09:30 ora locale. Segui tutti i risultati e l’azione dal vivo tramite www.ippontv.com.

READ  I funzionari affermano che l'Italia ha accettato di revocare il divieto di voli dalla Libia colpita dal conflitto

Autore: Szandra Szogedi


Coinvolto

cavo
Il Whatsapp
e-mail

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

| La Tribuna | 2021 Tutti i diritti riservati