San Marino ringrazia gli Emirati Arabi Uniti per gli aiuti umanitari

Il segretario di Stato americano Anthony Blinken ha dichiarato venerdì che tre leader Houthi rimarranno soggetti alle sanzioni statunitensi.

Blinken ha dichiarato: “I leader di Ansar Allah, Abdul-Malik Al-Houthi, Abdul-Khaleq Badr Al-Din Al-Houthi e Abdullah Yahya Al-Hakim sono ancora soggetti a sanzioni ai sensi dell’ordine esecutivo n. 13611 per quanto riguarda le azioni che minacciano la pace, la sicurezza e stabilità nello Yemen “. , Riferendosi alla milizia Houthi con il suo nome ufficiale.

Blinken ha aggiunto in una dichiarazione che gli Stati Uniti avrebbero “monitorato da vicino” le attività degli Houthi e “definito attivamente” gli obiettivi delle nuove sanzioni, in particolare i responsabili degli attacchi alla navigazione commerciale nel Mar Rosso e degli attacchi missilistici contro l’Arabia Saudita.

Gli Stati Uniti continuano a “vedere chiaramente gli atti dannosi e l’aggressione di Ansar Allah, compreso il controllo forzato di vaste aree dello Yemen, l’attacco ai partner statunitensi nel Golfo, il rapimento e la tortura di cittadini statunitensi e molti dei nostri alleati e la deviazione degli aiuti umanitari”. la brutale repressione degli yemeniti nelle aree da loro controllate e l’attacco al governo yemenita ad Aden alla fine dello scorso anno.

Blinken ha annunciato che la designazione degli Houthi da parte degli Stati Uniti come gruppo terroristico terminerà martedì nella speranza di sostenere gli sforzi umanitari.
“Le cancellazioni mirano a garantire che le politiche statunitensi pertinenti non ostacolino l’assistenza a coloro che già soffrono di quella che è stata definita la peggiore crisi umanitaria del mondo”, ha detto in una nota.

READ  Isola di Lycosa - Castellabat, Italia

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x