Secondo posto del Regno Unito confermato dopo che i capi dell’Eurovision hanno giudicato “voti irregolari”

L’organizzatore dell’Eurovision ha mantenuto la sua decisione di sostituire i risultati della giuria in sei paesi con i punteggi totali durante la Grand Final di sabato, ponendo fine all’incertezza sul risultato finale.

Il suo annuncio da parte della European Broadcasting Union (EBU) ha sostanzialmente confermato che Sam Ryder del Regno Unito era il secondo classificato per il 2022.

Durante la seconda semifinale della scorsa settimana, sei paesi sono stati trovati che segnalavano “modelli di voto irregolari”, assegnandosi punteggi alti l’uno all’altro.

Di conseguenza, Azerbaigian, Georgia, Montenegro, Polonia, Romania e San Marino hanno sostituito i voti della giuria dei rispettivi paesi nella finale complessiva di sabato.

Questi punteggi sono stati calcolati “sulla base dei risultati di altri paesi con record di voto simili”.

In base al punteggio totale, Azerbaigian e Georgia hanno assegnato ciascuna al Regno Unito 12 punti, di cui otto provenienti da San Marino, Romania e Polonia e cinque dal Montenegro.

La giuria costituisce il 50% del risultato finale e il voto del pubblico l’altra metà.

L’EBU ha ora confermato che questi punti rimarranno.

La giuria ha affermato in una dichiarazione di aver “da allora discusso i modelli di giuria con le emittenti pertinenti e ha fornito loro l’opportunità di indagare ulteriormente sul voto della giuria nei loro paesi”.

Il video di oggi

Chiudere

Kalush ucraino (Maxim Vysenko / Eurovision / PA)

Ha aggiunto: “La European Broadcasting Union (EBU) riafferma la sua decisione di sostituire i voti della giuria di questi sei paesi con un punteggio aggregato alternativo sia nella seconda semifinale che nella Grand Final.

“La European Broadcasting Union conferma anche la classifica finale per le 40 voci dell’Eurovision Song Contest 2022”.

Il Regno Unito ha superato il voto della giuria, ma la Kalush Orchestra ucraina ha vinto la classifica generale dopo che una simbolica dimostrazione di sostegno pubblico l’ha vista salire al primo posto con 631 punti.

Sono stati i primi dall’invasione russa di febbraio, spingendo le autorità di regolamentazione a impedire al concorrente russo di competere.

L’Ucraina ha aderito alla competizione internazionale nel 2003 e le sue tre vittorie l’hanno resa una delle nuove nazioni concorrenti di maggior successo, avendo trionfato anche nel 2004 e nel 2016.

READ  Recensione di JP Devine: In Search of Italy

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

| La Tribuna | 2021 Tutti i diritti riservati

Read also x