Soldato russo si dichiara colpevole nel processo per crimini di guerra per l’omicidio di un civile ucraino

Un soldato russo accusato di crimini di guerra in Ucraina si è dichiarato colpevole mercoledì dell’omicidio di un anziano civile disarmato.

Vadim Shishimarin, un comandante di carri armati russo di 21 anni, ha presentato il suo caso al tribunale distrettuale di Kiev per l’esame del primo processo per crimini di guerra contro un soldato russo che ha partecipato all’invasione di Mosca il 24 febbraio.

In un processo di grande significato simbolico per l’Ucraina, Shishimarin è accusato dell’omicidio di un civile di 62 anni nel villaggio ucraino nord-orientale di Chubakhivka il 28 febbraio. Se condannato, rischia l’ergastolo.

L’Ucraina ha accusato la Russia di aver commesso atrocità e brutalità contro i civili durante l’invasione e ha affermato di aver identificato più di 10.000 possibili crimini di guerra.

Confutazione russa

La Russia ha negato di prendere di mira i civili o di essere coinvolta in crimini di guerra e ha accusato Kiev di averli orchestrati per screditare le sue forze.

Alla domanda sul processo, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto a Reuters: “Come prima, non ci sono informazioni. [about the trial] e capacità [of Russia] Inoltre, la fornitura di assistenza è limitata a causa dell’assenza della nostra missione diplomatica”.

Interrogato in modo più ampio sulle accuse di crimini di guerra contro le forze russe in Ucraina, Peskov ha dichiarato: “Riteniamo impossibile e inaccettabile proporre tali termini. Molte delle questioni di cui parla l’Ucraina sono chiaramente false e le più terribili sono orchestrato, come è stato dimostrato, in modo convincente dai nostri esperti.”

Dopo che le guardie hanno portato Shishimarin in tribunale in manette, il giudice gli ha chiesto se accettava l’accusa contro di lui. Ha confermato di averlo fatto.

READ  Gli alti funzionari del Pentagono non hanno parlato con le loro controparti russe dall'inizio dell'invasione dell'Ucraina

I pubblici ministeri ucraini hanno affermato che il soldato e quattro soldati russi hanno sparato a un’auto privata e l’hanno rubata per scappare dopo che le forze ucraine hanno preso di mira la loro colonna.

Poi i soldati russi si sono recati al villaggio di Chubakhivka, dove hanno visto un residente disarmato che andava in bicicletta e parlava al telefono, hanno detto.

I pubblici ministeri hanno affermato che un altro soldato ha ordinato a Shishimarin di uccidere il civile per impedirgli di denunciare la presenza dei russi e ha sparato diversi colpi contro il civile attraverso il finestrino aperto dell’auto con un fucile d’assalto.

Il civile è morto sul colpo.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x