Speravo di godermi la mia pensione di 95.000 sterline a San Marino, ma la Brexit significa che pagherò più tasse

Speravo di godermi la mia pensione di 95.000 sterline a San Marino, ma la Brexit significa che pagherò più tasse

ROMA – Un ricco pensionato di 70 anni, che sognava di ritirarsi nella Repubblica di San Marino e di approfittare delle aliquote fiscali basse, racconta di aver avuto un brutto shock quando si è reso conto che gli inglesi non potevano beneficiare del regime.

Jason Andersen, ex broker e consulente di una società tecnologica di Manchester, ha dichiarato di essere disposto ad acquistare due proprietà nella piccola città-stato indipendente circondata dall’Italia nordoccidentale, tra le regioni Emilia-Romagna e Marche.

San Marino è uno dei paradisi fiscali d’Europa – popolare tra gli italiani facoltosi per le sue attività bancarie e tassi bassi per le nuove imprese – e attrae campioni dello sport, VIP, attori e ricchi pensionati.

“Mi è sempre piaciuta l’idea di trasferirmi in un posto vicino all’Italia ma con tasse più alte”, ha detto Andersen, vedovo. IO.

“La mia pensione annuale è molto alta, circa £ 95.000, il che fa di me il candidato ideale per San Marino. Tuttavia, quando ho scoperto che nessun candidato britannico veniva accettato, mi sono sentito come se il mondo mi fosse crollato addosso.

Piccola nazione Sistema fiscale per i pensionati Richiede una flat tax del 6% per 10 anni sui redditi provenienti dalle pensioni estere. Gli espatriati devono ottenere la residenza e acquistare o affittare una casa lì.

I candidati devono avere un reddito lordo annuo di almeno € 50.000 (£ 43.000) o un patrimonio totale, compresi gli immobili, di almeno € 300.000 (£ 258.000).

La legge, approvata nel dicembre 2020, un anno dopo l’entrata in vigore della Brexit, prevede l’ammissione di pensionati provenienti da tutti i Paesi dell’Unione Europea e dalla Svizzera, oltre ad altri Paesi con cui San Marino ha concluso apposite convenzioni. Ma non si parla del Regno Unito.

IO Ha contattato il Governo della Repubblica per avere ulteriori informazioni sulla situazione dei cittadini britannici, ma non ha ricevuto risposta.

“Alcuni mesi fa ho assunto un avvocato specializzato in immigrazione, un esperto in fiscalità europea, per seguire il processo di richiesta, ma dopo alcune ricerche mi ha detto che sembrava che i pensionati del Regno Unito non fossero elencati come potenziali richiedenti chiaro se questa decisione è stata presa dopo che la Gran Bretagna ha lasciato l’Unione Europea”.

“Sono anni che progetto di andare in pensione a San Marino, a basso impatto fiscale, risparmiare denaro, raccogliere una buona pensione e vendere un piccolo cottage che possiedo a Oxford. Il fatto di non essere idoneo a causa della mia nazionalità mi fa impazzire. ”

Mentre San Marino ha concordato un’aliquota fiscale del 6% sui pensionati quattro anni fa, Andersen ha iniziato ad esaminare la questione solo l’anno scorso, certo che la piccola repubblica avesse un progetto fiscale adatto a lui.

Andersen, che ha votato per il Remain e non vuole vivere nel Regno Unito dopo la Brexit, sta ora valutando in quale altro paese del Mediterraneo potrebbe trasferirsi, con la Grecia attualmente in cima alla sua lista dei desideri post-Brexit. La decisione del Portogallo di porre fine alle aliquote fiscali speciali per gli espatriati entro la fine dell’anno.

“San Marino era il luogo perfetto per andare in pensione: questo piccolo Paese, con una superficie di appena 60 chilometri quadrati e una popolazione di 35.000 abitanti, ha tutto ciò che ha l’Italia Colline appenniniche per il trekking”, afferma il signor Andersen.

READ  Pronostici Nations League: Cagey probabile in Italia

Andersen si dice turbato dal fatto che, nonostante San Marino appaia “affamato” di pensionati facoltosi, le autorità abbiano messo un limite alla lista delle nazionalità desiderate.

“La repubblica è piccola e hanno bisogno di nuovi residenti ricchi per popolarla di più. Spero solo che la decisione di escludere il Regno Unito dai paesi sviluppati per questo regime fiscale non sia dovuta alla Brexit e che le regole possano ancora cambiare”. dice Andersen.

“La legge è stata approvata per attirare a San Marino i pensionati facoltosi. È una sciocchezza che discrimina le nazionalità”.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x