Suning dovrebbe vendere l’Inter per il club, secondo i media italiani


La proprietà dell’Inter di Suning non può più essere difesa e la società cinese deve vendere le sue quote nel club piuttosto che continuare a metterlo in difficoltà finanziarie.

E’ quanto afferma l’edizione cartacea odierna del quotidiano romano Corriere dello Sport, secondo il quale gli attuali proprietari non sono in grado di gestire i nerazzurri in maniera sostenibile e farebbero bene a trovare un acquirente che si adatti meglio al club. esigenze economiche.

L’Inter sta attualmente registrando una perdita mensile di circa 10 milioni di euro, mentre il fatturato principale di Achraf Hakimi e Romelu Lukaku è stato leggermente ridotto a causa del fatto che parte dei premi ricevuti per i giocatori sono ancora dovuti alla loro ex squadra. Real Madrid e Manchester United.

Le due principali vendite miravano a stabilizzare le finanze del club in una situazione difficile e hanno fatto molto per bilanciare i libri su base esistente, ma i problemi in corso che Suning sta affrontando suggeriscono che i problemi di fondo non stanno andando via. presto.

Per questo motivo, il Corriere presume che l’opzione migliore per gli attuali proprietari sia trovare un acquirente che possa sostenere il club con contributi in denaro piuttosto che dover fare affidamento su vendite dolorose come quella di Lukaku e Hakimi ogni estate solo per mantenere il club. sopra l’acqua.

L’iniziativa di contributo dei tifosi di InterSpac rimane sullo sfondo anche se non è chiaro come le azioni passeranno nelle mani degli azionisti di minoranza senza diventare un problema per l’equilibrio economico strutturale del club.

Per il Corriere, l’opzione migliore sarebbe che Suning cerchi un acquirente che sia in grado di investire i soldi di cui il club ha bisogno a lungo termine, anche se ciò richiederà la collaborazione del fondo statunitense Oaktree Capital che ha fatto un grosso prestito a Suning per stabilire la loro proprietà del club e la proprietà di LionRock che attualmente possiede il 32% delle azioni del club.

READ  Banche, "Da gennaio stop conti rossi". Allarme aziendale - economia


Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x