Tavares of Stellantis lancia Magic Attack con le gilde italiane | Reuters | Attività commerciale

MILANO (Reuters) – L’amministratore delegato di Stilantis Carlos Tavares sta visitando gli stabilimenti italiani del gruppo, mettendo a punto i legami con i sindacati locali mentre la casa automobilistica di recente formazione cerca di risparmiare più di 5 miliardi di euro (6,1 miliardi di dollari) all’anno.

La quarta azienda automobilistica più grande del mondo è stata ufficialmente creata sabato dalla fusione di Fiat Chrysler (FCA) e Peugeot, produttore di PSA, con l’ex capo della PSA Tavares che è diventato CEO del gruppo.

La FCA e la PSA si sono impegnate a realizzare risparmi senza chiudere nessuna fabbrica e Tavares si è anche impegnata all’inizio di questa settimana a non tagliare i posti di lavoro.

Con un gesto accolto dai sindacati italiani, l’amministratore delegato è in visita ad alcuni dei principali siti produttivi del gruppo nel Paese: Torreviori mercoledì, My File al sud giovedì e Cassino al centro venerdì.

Tavares ha impiegato tempo per ascoltare e rispondere a tutte le domande, ha detto Marco Lumio dell’associazione UILM in Basilicata, dove si trova la mia pratica.

Ha detto: “Non è mai successo che un direttore esecutivo si sedesse per rispondere alle domande dei rappresentanti di questo livello popolare”.

“Mike Manley non è mai venuto a trovarci in fabbrica – ha aggiunto Lumio, CEO di Fiat Chrysler Automobiles -. Sembra che Tavares sia più in linea con lo stile dell’ex CEO Sergio Marchionne”.

All’inizio della settimana, Tavares ha avuto un incontro virtuale con i capi dei sindacati nazionali dei metalmeccanici in Italia. L’incontro è stato fissato poco dopo la sua richiesta e ha considerato Francesca Rey David, che guida il sindacato dei metalmeccanici di sinistra FIOM, come un “atto di rispetto”.

READ  I rendimenti dei titoli di Stato scendono nell'area dell'euro, l'Italia attende nuovi titoli a 50 anni

“È importante che incontri tutti i sindacati e dimostri la necessità di investire nell’intelletto, nella creatività e nelle capacità dei lavoratori italiani”, ha affermato.

Italia e Francia sono i principali poli produttivi di Stellantis in Europa, ma i sindacati italiani temono che il baricentro del gruppo si sposterà a Parigi dopo la fusione.

(Preparato da Giulio Biofacari. Montaggio di Mark Potter)

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x