― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldUn regalo durato 30 anni: un uomo dell'Autorità Palestinese sorprende sua nonna...

Un regalo durato 30 anni: un uomo dell’Autorità Palestinese sorprende sua nonna con un veicolo usato

Dopo essere stato ibernato per alcuni anni, il padre di Chornumetz lo portò a Saskatoon, dove viveva la sua famiglia.

“Prima dei 16 anni, sapevo che volevo che fosse la mia prima macchina, quindi l’ho guidata per tutti gli anni del liceo”, ha detto.

Alla fine, Chornumetz lasciò la città per intraprendere una carriera nei media e dovette lasciare il camion perché non aveva i mezzi per prendersene cura.

Quasi 15 anni dopo, Chornumetz vive ora a Prince Albert. Ha deciso di portare l’auto da Saskatoon e ha trascorso gli ultimi due anni a riportarla alle condizioni migliori.

Una volta pronto, Chornumitz pensò che fosse il momento perfetto per fare una sorpresa a papà.

“Mia nonna non sta diventando più giovane e ho sempre desiderato fare un viaggio nella sua città natale, era una di quelle cose sulla lista e finalmente ho trovato l’opportunità di farlo.”

Alla fine il viaggio è stato di circa 450 chilometri, ma il camion è arrivato a Esterhazy senza problemi.

“Penso che nel profondo credevo che avrebbe funzionato”, ha detto Chornomitz.

Quando arrivò alla sua casa di cura, si aspettava che sua nonna fosse molto emozionata. Tuttavia, ha ottenuto l’esatto contrario.

“Era così spaventata che pensava di essere morta”, ha riso. “Era così scioccata che non ha nemmeno espresso un’espressione, e in realtà pensava che le stesse accadendo qualcosa.”

Fu solo più tardi nella notte che Baba iniziò ad emozionarsi dopo aver girato per la comunità. In effetti, l’ha incoraggiata a iniziare a tornare indietro nella memoria.

READ  La Russia accusa gli Stati Uniti di responsabilità per l’uccisione di civili e Macron è responsabile dell’escalation delle tensioni Notizie della guerra tra Russia e Ucraina

“Mostrava immagini… e raccontava storie”, ha aggiunto Chornumetz.

Nel frattempo, Chornumetz non ha intenzione di rendere il viaggio in macchina una tradizione annuale.

“Spero di no, perché conosci i prezzi del carburante”, ha scherzato.

Jaryn.Vecchio@pattisonmedia.com

Su Twitter: @princealbertnow