Un vigile del fuoco si reca a Murrayfield per la partita di rugby tra Scozia e Italia in onore di Barry Martin morto nell’incendio di Jenners

Un vigile del fuoco si reca a Murrayfield per la partita di rugby tra Scozia e Italia in onore di Barry Martin morto nell’incendio di Jenners

MURRAYFIELD era pieno di emozione quando un vigile del fuoco è entrato in campo prima della sfida tra Scozia e Italia per onorare il compagno di squadra caduto Barry Martin.

Il 38enne, di Rosyth, è morto in ospedale dopo un terrificante incendio al Jenners Building di Edimburgo a gennaio.

Il pompiere Graham Clow passa la palla all’arbitro mentre Murrayfield applaude in memoria del suo caro amico e compagno di squadra Barry MartinCredito: BBC
Il pompiere Barry Martin con moglie e figliCredito: sconosciuto, evidente dall’ufficio fotografico

Abe Martin è stato portato alla Royal Edinburgh Infirmary ma ha perso la vita dopo quattro giorni di cure ospedaliere.

I vigili del fuoco di tutto il Regno Unito hanno osservato un minuto di silenzio in suo nome e centinaia hanno partecipato al funerale dell’eroe, dove la sua bara è stata trasportata sul retro di un’autopompa.

È stato riferito che i vigili del fuoco potrebbero essere soggetti ad azioni legali a causa delle circostanze che circondano il modo in cui è stato gestito l’inferno.

Il primo ministro Nicola Sturgeon ha dichiarato all’epoca: “Questa è una notizia terribilmente triste. Le mie più sentite condoglianze vanno alla famiglia, agli amici e ai colleghi di Barry”.

“Questa è una terribile tragedia per tutti quelli che amo, ma anche un promemoria del coraggio disinteressato che i nostri vigili del fuoco mostrano ogni giorno nell’esercizio del loro dovere”.

Mentre calava il sipario sulla campagna Sei Nazioni 2023 della squadra scozzese di rugby, lo stadio si è alzato per applaudire uno dei compagni di squadra di Martin mentre scendeva in campo per consegnare all’arbitro il pallone.

READ  Berardi del Sassuolo mette pressione alla Fiorentina

Il pompiere Graham Clow, del McDonald Road Blue Watch, era un caro amico di Martin.

Poco prima del calcio d’inizio ha portato la palla in divisa attraverso il campo tra gli applausi della folla sugli spalti, dove uno schermo LED ha trasmesso un’immagine di Martin.

La Scozia ha vinto la partita 26-14.

Doohan van der Merwe ha segnato un’impressionante prima meta per la Scozia che l’ha spedita verso la vittoria.

Blair Kinghorn ha segnato una tripletta per i padroni di casa, la sua ultima meta è stata particolarmente speciale.

La Scozia aveva il controllo e si difendeva all’interno dei propri 22 ma è riuscita a conquistare la palla e ad andare dall’altra parte del campo prima che Kinghorn tagliasse la linea per segnare in modo sbalorditivo con l’ultimo calcio della partita.

Questo risultato ha fatto guadagnare agli scozzesi un punto bonus e ha contribuito a garantire il terzo posto nel Campionato Sei Nazioni di quest’anno.

La principessa Anna ha anche consegnato alla squadra la Calcutta Cup per la vittoria sull’Inghilterra all’inizio del torneo.

Rimani aggiornato con tutte le ultime notizie e trasferimenti sulla pagina del calcio scozzese

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x