Una lezione difficile al Fenerbahce della coppia LeDay-Datome

Sei anni di attesa: l’Olympia Milano torna a sorridere a Istanbul come ai tempi di Luca Banci. 71-79 Finale all’Ulker Sports Arena in un match dominato dagli uomini di Messina, che ha ribaltato il Fenerbahce dopo un timeout a 3 ‘dalla fine del primo quarto sul 21-16.

Produzione offensiva di alto livello con Zach LeDay sugli scudi, difesa anche dal positivo Jeff Brooks (23 punti rinunciati tra il secondo e terzo quarto), e +20 crediti scritti da tre precedenti Gigi Datome sulla sirena della mezz’ora.

Prestazione di alto profilo dell’Olimpia nella prima delle due tappe settimanali di Istanbul (giovedì IFS con i denti avvelenati dopo il crollo di Mosca, il numero dice 8-5.

Primo quarto

Sergio Rodriguez torna all’Olimpia Milan, su 12 Cinciarini, Moretti e Belega per un testacoda.

Al Fenerbahce è ufficiale l’assenza di Jean Vesile, attesa anche questa mattina dal direttore generale Gherardini. A 12 anni Lorenzo Brown e Ahmed Dufrioglu, all’inizio era discutibile. E il nuovo giocatore Alex Perez se n’è andato.

L’Olimpia Milan, che chiude 25-26 in vantaggio nel primo quarto, dove dopo 7 ‘abbiamo chiuso 21-16. Timeout Messina e parziale 10-0, con minuti anche per “quintettone” con Chacho, Shields, Datome, Brooks e Hines. Un festival fuori, dove Feder dice 6/8 e Olympia risponde 5/7.

Quarto e secondo

L’Olympia che ha sfiorato il +12 parte anche del 19-6 timeout di Messina nel primo quarto. 35-44 alla fine del primo tempo, per l’ospite 10 punti nei quarti, 7 per Nando de Colo, ma 9 perse in squadra 12/8 su 3 per assicurare il galleggiante. Olympia 13-12 in contraccolpo, 4 attacco di Heinz, 50% fuori campo e 11 per Dai con 3/4 di prua. 7 di Punter e Delaney.

READ  "Il meglio deve ancora venire, ma c'è stata un'eccessiva oscurità degli obiettivi di Taurus".

Terzo quarto

48-68 al termine del terzo quarto con il Milan che raggiunge il massimo vantaggio con una tripla di Datome sulla sirena. Parziale 24-13, Feder con 12 turni e pochi pensieri in attacco, Olympia in controllo con 15 di Dai. Dopo il primo quarto, Fener 23 punti, Olympia 24 negli ultimi 10 ‘.

Stanza della stanza

Parte quarto a Little Jog, il Messina che alza oltre i 10 ‘i dieci effettivi utilizzati, ma biancorossi segna due punti nei primi 5’ (con solo 6 assegnati). Tuttavia, a 4.20, -14 si accendono alcune luci, anche perché Vader va al bonus e Olimpia continua ad essere solo 2 punti. Messina propone Datome, Chacho e Shields a 3.47 giorni 58-70, e lo spagnolo trova un ascensore per Tarczewski che rompe la dieta, prima che gli Shield si riprendano per una mossa di Punter.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x