Uno storico volo di prova in elicottero su Marte decolla all’inizio di aprile | Il mondo | notizia

Scritto da Steve Gorman

LOS ANGELES (Reuters) – Gli ingegneri della NASA pianificano di inviare un elicottero in miniatura che sorvola la superficie di Marte il mese prossimo in un test di volo interplanetario che, in caso di successo, sarebbe il primo volo alimentato e controllato da un aereo su un altro corpo celeste.

L’agenzia spaziale statunitense confronta la prima apparizione su Marte del suo uccello rotante da 4 libbre (1,8 kg) a energia solare chiamato Ingenuity, con il primo volo continuo di un aereo pilotato dai fratelli Wright vicino a Kitty Hawk, nella Carolina del Nord nel 1903..

In onore di questa impresa, un piccolo pezzo di tessuto alare dell’originale velivolo Wright Brothers è stato montato sotto il pannello solare dell’elicottero e volerà alto con creatività quando volerà a quasi 150 milioni di miglia da terra.

Gli ingegneri del Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA vicino a Los Angeles, dove è stato progettato e costruito Ingenuity, mirano a lanciare l’elicottero a quattro zampe a doppia rotazione per il suo primo volo di prova intorno all’8 aprile.

L’elicottero è stato trasportato sul Pianeta Rosso il mese scorso ed è legato alla pancia della navicella spaziale Mars “Perseverance” della NASA, che è atterrata il 18 febbraio sul pavimento di un ampio bacino chiamato Jezero Crater dopo un viaggio che è durato circa sette mesi nello spazio. .

Perseverance, un laboratorio robotico su ruote, è progettato principalmente per cercare tracce di vita microbica fossilizzata dall’antico passato di Marte e per raccogliere campioni di rocce per tornare sulla Terra in future missioni su Marte.

Una delle sue prime missioni è trasportare Ingenuity nella Test Flying Zone, un’area pianeggiante vicino al sito di atterraggio di Perseverance. Lì l’elicottero verrà scaricato tramite telecomando e posizionato sul tetto prima che il rover si allontani con cautela.

READ  Sotto la superficie di Marte ci sono componenti della vita microbica odierna

La NASA ha riservato 30 giorni su Marte per scaricare e preparare l’elicottero per la sua storica ma modesta prima sessione. Decollerà con una lenta ascesa verticale fino a circa 3 metri, rimarrà sospeso per 30 secondi, ruoterà in aria e poi atterrerà dolcemente.

Il JPL prevede di filmare l’intero esercizio con telecamere montate sulla persistenza, parcheggiate a breve distanza e invierà le immagini sulla Terra ore dopo. La versatilità è inoltre dotata di due proprie telecamere che vengono utilizzate per la navigazione.

L’elicottero effettuerà voli aggiuntivi fino a 16 piedi (5 metri) di altezza, supponendo che l’incursione iniziale si svolga come previsto.

Momento dei fratelli Wright

In caso di successo, la NASA spera che la creatività – un’offerta tecnica separata dalla missione astrobiologica della perseveranza – spiana la strada per le osservazioni aeree di Marte e di altre destinazioni nel Sistema Solare, come Venere o la luna di Saturno Titano.

Bobby Brown, direttore della scienza planetaria presso il Jet Propulsion Laboratory, Bobby Brown, ha detto che l’obiettivo immediato era quello di raggiungere “quel momento per i fratelli Wright, acquisire potenza e controllo per il volo, quindi aggiungere mobilità e aggiungere altre capacità come qualsiasi test di volo programma.”

Mentre Marte ha solo un terzo della gravità da conquistare come Terra, la sua atmosfera è solo l’1% della densità della sua atmosfera, il che rappresenta una sfida particolare per la portanza aerodinamica. Per compensare, gli ingegneri hanno dotato Ingenuity di pale del rotore più grandi (4 piedi di lunghezza) che ruotano più rapidamente di quanto normalmente richiesto per un aereo delle sue dimensioni.

READ  Perché alcuni fisici dubitano dell'esperimento sui muoni che allude alla "nuova fisica"

Il design è stato testato con successo in camere a vuoto che imitano le condizioni marziane nel Jet Propulsion Laboratory, ma resta da vedere se la creatività volerà sul Pianeta Rosso.

L’aereo piccolo e leggero deve anche resistere al freddo estremo, con temperature notturne che scendono a meno 130 gradi Fahrenheit (meno 90 gradi Celsius), utilizzando solo l’energia solare per ricaricare le batterie e mantenere i componenti interni adeguatamente riscaldati.

(Co-reportage di Steve Gorman a Los Angeles, a cura di Sonia Hebsteel)

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x