― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldZelenskyj afferma che altre due navi stanno attraversando il passaggio del Mar...

Zelenskyj afferma che altre due navi stanno attraversando il passaggio del Mar Nero

2 settembre (Reuters) – Il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyj ha dichiarato sabato che altre due navi sono passate attraverso una rotta marittima “temporanea” nel Mar Nero, istituita da quando la Russia si è ritirata da un patto di esportazione di grano sostenuto dalle Nazioni Unite a luglio.

“Due navi sono passate con successo attraverso la nostra temporanea ‘corsia del grano'”, ha scritto Zelenskyj su X, precedentemente noto come Twitter.

Il presidente non ha identificato le navi coinvolte e non ha detto quando hanno completato il loro passaggio. I funzionari hanno detto venerdì che due navi avevano liberato il passaggio, portando a quattro il numero di coloro che lo utilizzavano.

Zelenskyj ha affermato che l’Ucraina sta “ripristinando la vera libertà di navigazione nel Mar Nero. La libertà richiede determinazione”.

Il vice primo ministro ucraino ha detto venerdì che due navi sono passate attraverso il corridoio dal porto di Pivdenye: una battente bandiera della Liberia e l’altra delle Isole Marshall. Le navi trasportavano minerale di ferro e concentrato di ferro.

La Russia ha bloccato i porti ucraini da quando ha invaso il suo vicino nel febbraio 2022 e ha minacciato di trattare tutte le navi come potenziali obiettivi militari dopo essersi ritirata dall’accordo sostenuto dalle Nazioni Unite.

In risposta, l’Ucraina ha annunciato la creazione di un “corridoio umanitario” che abbraccia la costa occidentale del Mar Nero vicino a Romania e Bulgaria.

READ  Vescovi greci aggrediti con liquido caustico in riunione, 10 feriti | Notizie dalla Grecia

L’accordo sui cereali ha consentito all’Ucraina, uno dei principali esportatori di prodotti agricoli, di spedire decine di milioni di tonnellate di prodotti ad altri paesi durante l’invasione russa.

Il presidente russo Vladimir Putin incontrerà lunedì il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan a Sochi, località sul Mar Nero, mentre Ankara e le Nazioni Unite cercano di rilanciare il patto sull’esportazione di grano.

La Russia si è ritirata dall’accordo a luglio, dopo che era in vigore da un anno, poiché lamentava che le sue esportazioni di cibo e fertilizzanti stavano incontrando ostacoli e che non abbastanza grano ucraino aveva raggiunto i paesi bisognosi.

Segnalazione di Ron Popeski. Montaggio di Jonathan Otis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Ottenere i diritti di licenzaapre una nuova scheda