130 paesi per sostenere la proposta degli Stati Uniti

Il segretario al Tesoro degli Stati Uniti Janet Yellen parla durante una conferenza stampa, dopo aver partecipato a una riunione dei ministri delle finanze del G7, alla Winfield House di Londra, Gran Bretagna, 5 giugno 2021.

Justin Thales | Reuters

Il segretario al Tesoro Janet Yellen ha annunciato giovedì che un gruppo di 130 paesi ha concordato un’imposta sulle società globale minima, come parte di un accordo più ampio per riformare le norme fiscali internazionali.

Se attuato su larga scala, il GMT metterebbe effettivamente fine alla pratica delle aziende globali che cercano giurisdizioni a bassa tassazione come l’Irlanda e le Isole Vergini britanniche di trasferire la propria sede, nonostante abbiano clienti, operazioni e dirigenti altrove.

“Per decenni, gli Stati Uniti si sono impegnati in una competizione fiscale internazionale controproducente, abbassando le nostre aliquote dell’imposta sulle società solo per vedere altri paesi abbassare le loro aliquote in risposta. Il risultato è stata una corsa globale verso il fondo: chi può abbassare le proprie vota di più”, ha detto Yellen in una dichiarazione sull’accordo. “Nessun paese ha vinto questa gara”.

“L’accordo odierno di 130 paesi che rappresentano oltre il 90% del PIL globale è un chiaro segnale: la corsa al ribasso è un passo più vicino alla fine”, ha affermato Yellen.

Anche l’affare Ha detto Include un quadro per eliminare le tasse sui servizi digitali, che ha preso di mira le più grandi società tecnologiche statunitensi.

Invece, i funzionari hanno approvato un nuovo piano fiscale che si legherebbe ai luoghi in cui le multinazionali già operano, piuttosto che alle loro sedi.

READ  Fry's Electronics sta definitivamente cessando l'attività, chiudendo tutti i negozi - East Bay Times

Gran parte del lavoro di base per l’adozione del GMT è già stato svolto dall’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, che Il grafico è stato rilasciato lo scorso autunno Definire un approccio a due pilastri alla tassazione internazionale.

Il Quadro completo dell’OCSE per l’erosione della base e il trasferimento degli utili, Comunemente noto come BEPS, è il prodotto di negoziati con 137 paesi e giurisdizioni membri.

L’annuncio di Yellen non includeva il tasso effettivo a cui sarebbe stato fissato il GMT, ma l’amministrazione Biden ha pagato almeno il 15%.

I ministri delle finanze del G20 e i governatori delle banche centrali dovrebbero incontrarsi a Venezia, in Italia, alla fine di questo mese, e si prevede che un piano fiscale internazionale sarà in cima all’agenda.

L’accordo di Greenwich è una parte importante di quella che il presidente Joe Biden ha chiamato “politica estera della classe media”.

La strategia, sviluppata in parte dal consigliere per la sicurezza nazionale di Biden Jake Sullivan, sottolinea come integrare la politica estera e la politica interna in una nuova via di mezzo tra i tradizionali approcci conservatori e liberali agli affari globali.

La politica estera della classe media mira a garantire che la globalizzazione, il commercio, i diritti umani e il potere militare siano sfruttati a beneficio dei lavoratori americani, non solo per i miliardari e le multinazionali, ma nemmeno per ragioni ideologiche astratte.

Questa è una storia in via di sviluppo, per favore controlla gli aggiornamenti.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x