Facebook sostiene la necessità di annunci personalizzati prima della modifica della privacy di Apple

  • Facebook ha lanciato una nuova campagna confermando che le piccole imprese si affidano agli annunci personalizzati.
  • L’iniziativa anticipa la campagna sulla privacy di Apple, che inizia questa primavera.
  • Facebook ha combattuto con Apple per l’aggiornamento, il che potrebbe danneggiare gli affari di Facebook.
  • Visita la sezione affari di Insider per altre storie.

Facebook sta lanciando una nuova campagna volta a dimostrare la necessità di annunci personalizzati in una battaglia in corso con Apple.

L’iniziativa, Intitolato “Buone idee che vale la pena trovare”, Spiega che gli annunci personalizzati stanno aiutando gli utenti di Facebook a scoprire le piccole imprese, soprattutto durante la pandemia. Un video della campagna mostra una donna con in mano un tappeto da yoga che scopre lezioni di yoga di capra su Facebook e un marchio di stile di vita radicato nella pubblicità delle tradizioni africane su Instagram.

“Ogni azienda inizia con un’idea e la possibilità di condividere quell’idea attraverso annunci personalizzati è un punto di svolta per le piccole imprese”, ha affermato Facebook in un post sul blog che annuncia l’argomento. “La riduzione dell’uso di annunci personalizzati eliminerebbe un motore di crescita vitale per le aziende”.

La nuova campagna è l’ultimo sforzo di Facebook per evidenziare il valore degli annunci personalizzati in vista della campagna sulla privacy di Apple. Quando l’anno scorso Apple ha presentato il suo ultimo aggiornamento software, ha annunciato una nuova funzionalità che consente agli utenti di disattivare il monitoraggio per scopi pubblicitari. Dopo le proteste degli sviluppatori di app, Apple ha affermato che ritarderà la componente pubblicitaria dell’aggiornamento fino al 2021 per dare agli sviluppatori più tempo per apportare le modifiche necessarie.

READ  Greenply Industries lancia una gamma impressionante di impiallacciature italiane tinte "Farbivo".

La nuova funzionalità ha fatto infuriare Facebook sin dal suo annuncio: Facebook afferma che potrebbe distruggere parte della sua attività nota come Audience Network, uno strumento che personalizza gli annunci nelle app di terze parti. Facebook ha affermato che la nuova funzionalità potrebbe ridurre le entrate di Audience Network fino al 50% e potrebbe spingere l’azienda a chiudere Audience Network per iOS.

Facebook ha avvertito durante i suoi ultimi guadagni che i cambiamenti, che dovrebbero uscire questa primavera, potrebbero influenzare l’attività di Facebook già nel primo trimestre del 2021.

Facebook ha già utilizzato campagne pubbliche per denunciare i cambiamenti e avallare le piccole imprese una volta. Lo scorso dicembre, Facebook ha pubblicato annunci a tutta pagina sul New York Times, il Washington Post e il Wall Street Journal affermando: “Difendiamo Apple per le piccole imprese ovunque”.

“Senza annunci personalizzati, i dati di Facebook mostrano che l’inserzionista medio di una piccola impresa vedrà un calo di oltre il 60% delle vendite per ogni dollaro speso”, afferma l’annuncio.

Apple ha risposto, dicendo a Isobel Asher Hamilton di Insider che ha difeso i suoi utenti creando nuove funzionalità per la privacy.

Un portavoce di Apple ha detto all’epoca: “Gli utenti dovrebbero sapere quando i loro dati vengono raccolti e condivisi tra app e altri siti e dovrebbero avere la possibilità di consentirlo o meno”.

Il problema degli annunci personalizzati aggiunge un nuovo livello alla guerra in corso tra Facebook e Apple e i loro dirigenti, Mark Zuckerberg e Tim Cook. La controversia risale almeno al 2014, quando Cook ha criticato pubblicamente il modello di business di Facebook. In una lettera aperta sulla privacy in Apple, Cook ha scritto che “Quando il servizio online è gratuito, non sei il cliente. Sei il prodotto”. In seguito ha detto durante un’intervista che aziende come Google e Facebook stavano facendo soldi “raccogliendo grandi quantità di dati personali”.

READ  L'Italia e la Tunisia creano un ecosistema comune per le startup: l'economia

E sulla scia dello scandalo Cambridge Analytica su Facebook, Cook ha pubblicamente confuso Zuckerberg, dicendo nel frattempo Intervista a Kara Swisher di Recode e Chris Hayes di MSNBC Non sarebbe mai stato nei panni di Zuckerberg.

Da parte sua, Zuckerberg ha criticato i prodotti Apple come troppo costosi, e in seguito è arrivato al punto di insistere sul fatto che i suoi dipendenti utilizzino i dispositivi Android. Anche Facebook ce l’ha Sottolinea essenzialmente il disaccordo Tra i due CEO: dopo un rapporto del New York Times nel 2018, Facebook ha dichiarato in una dichiarazione che “Tim Cook critica costantemente il nostro modello di business e Mark è stato altrettanto chiaro di non essere d’accordo”.

Ora, Facebook si sta preparando a intentare una causa contro Apple, secondo un rapporto di gennaio di l’informazione. La causa affermerà che Apple ha costretto gli sviluppatori di app a seguire un insieme di regole diverso rispetto alle app create da Apple, come richiedere agli sviluppatori di utilizzare un sistema di pagamento in-app, di cui Apple prende parte.

Secondo quanto riferito, Facebook ha lavorato al caso per diversi mesi e sta valutando la possibilità di invitare altre società a partecipare alla causa.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x