― Advertisement ―

spot_img

La campagna di Trump riceve un sostegno di 50 milioni di dollari da un donatore

Informazioni sull'articoloautore, Graeme BakerRuolo, Notizie della BBC, Washington4 ore faLa campagna presidenziale di Donald Trump ha ricevuto 50 milioni di dollari (39,5 milioni...
HomeWorldAccusare il fondatore di un think tank americano di lavorare come agente...

Accusare il fondatore di un think tank americano di lavorare come agente cinese

didascalia foto,

Gal Luft alla conferenza del Consiglio per la sicurezza energetica degli Stati Uniti nel 2013

Il capo di un think tank statunitense è stato accusato di agire come agente cinese e di aver cercato di mediare la vendita di armi e petrolio iraniani.

I pubblici ministeri federali hanno affermato che Gal Luft “ha segretamente accettato di reclutare e pagare” un ex funzionario statunitense senza nome per sostenere pubblicamente alcune politiche cinesi.

Il 57enne avrebbe tentato di mediare vendite di armi coinvolgendo clienti in Cina, Libia, Emirati Arabi Uniti e Kenya.

Un account Twitter ad esso collegato ha negato di essere un trafficante d’armi.

Nel 2016, i funzionari hanno affermato che non si è registrato come agente straniero mentre lavorava per promuovere gli interessi cinesi negli Stati Uniti.

Ha presumibilmente fatto pressioni su un ex funzionario statunitense che era un consigliere dell’allora presidente eletto Donald Trump per convincerlo a “sostenere pubblicamente determinate politiche nei confronti della Cina”.

Si dice che il signor Luft abbia scritto bozze di commenti per conto dello stesso anonimo funzionario statunitense, che sono state successivamente pubblicate sui media cinesi e inviate alle università statunitensi.

Il signor Luft è il condirettore dell’Istituto per l’analisi della sicurezza globale, che ha sede fuori Washington, DC e si descrive come focalizzato sull’energia e sulla sicurezza degli Stati Uniti. È stato co-fondato dal signor Luft e ha elencato l’ex direttore della CIA James Woolsey come consulente, secondo il suo sito web.

Ha anche tentato di vendere “bombe aeree e missili” agli Emirati Arabi Uniti e droni “attaccanti” al Kenya.

Funzionari federali affermano che ha cercato di aggirare le sanzioni statunitensi sul petrolio iraniano ordinando a un aiutante di dire che il petrolio era brasiliano.

Secondo i pubblici ministeri, Luft è stato arrestato a Cipro con l’accusa degli Stati Uniti il ​​17 febbraio di quest’anno ed è fuggito dopo essere stato rilasciato su cauzione in attesa di estradizione.

Il giorno dopo, un account Twitter a suo nome con 15.000 follower ha dichiarato di essere stato arrestato a Cipro “in seguito a una richiesta di estradizione politicamente motivata dagli Stati Uniti”.

È stato accusato di otto capi d’accusa, tra cui la mancata registrazione come agente straniero, l’evasione di sanzioni petrolifere, due capi d’accusa per false dichiarazioni agli investigatori e tre capi d’accusa per traffico illegale di armi.

Rischia decenni di carcere se ritenuto colpevole.