Acerbe lascia la nazionale azzurra tra accuse di commenti razzisti

Acerbe lascia la nazionale azzurra tra accuse di commenti razzisti

La Federcalcio italiana ha reso noto che il difensore dell'Inter Francesco Acerbi ha lasciato il ritiro della Nazionale prima delle partite amichevoli in programma questo mese dopo essere stato accusato di aver usato un'espressione razzista da parte del giocatore del Napoli Juan Jesus durante una partita di campionato italiano.

Il 36enne Acerbi, che faceva parte dei 28 convocati dell'Italia convocati dal tecnico Luciano Spalletti per la partita tra Venezuela ed Ecuador in programma venerdì (15 marzo) negli Stati Uniti, sarà sostituito da Gianluca Mancini della Roma.

L'Italia affronterà giovedì il Venezuela, poi l'Ecuador il 24 marzo.

Il presunto incidente è avvenuto durante il pareggio per 1-1 di domenica tra la capolista Inter e il Napoli, settimo in classifica, con il difensore Jesus che ha poi affermato che Acerbe si era scusato.

Acerbi ha negato di aver usato un linguaggio razzista nei confronti di Gesù.

Acerbi ha detto ai giornalisti italiani al suo ritorno dal campo: “Non ho detto alcuna dichiarazione razzista. Gioco a calcio da 20 anni e so quello che dico”.

“In campo succedono tante cose, ma quando l’arbitro fischia, ti stringi la mano e tutto torna come prima.

“Non dovrebbe esserci razzismo in nessuna parte del mondo. Mi dispiace di aver dovuto lasciare il ritiro della Nazionale, ma è così ed è giusto”.

spiega Acerbi

La Federazione Italiana fa sapere che Acerbi, che ha giocato 34 partite con le Nazionali, lunedì mattina a Roma ha spiegato la sua versione dei fatti a Spalletti e ai suoi compagni.

“Dalla relazione del difensore nerazzurro, in attesa di una riformulazione di quanto accaduto nel rispetto dell'indipendenza della giustizia sportiva, è emerso chiaramente che non vi è stato alcun intento diffamatorio o razzista da parte sua”.

READ  La CAF conclude ampi accordi di trasmissione televisiva globale in vista della Coppa d'Africa Total Energies Costa d'Avorio 2023

“È stato però concordato che Acerbe sarà escluso dalla rosa per le prossime due amichevoli… finché le cose non si saranno stabilizzate per la Nazionale e per il giocatore stesso, che oggi rientrerà nel suo club”.

Parlando ai media prima di lasciare l'Italia per gli Stati Uniti, l'ex allenatore del Napoli Spalletti ha detto che tutti dovrebbero stare attenti al proprio comportamento.

Ha detto: “Abbiamo una responsabilità nei confronti di uno sport che è molto importante per la nostra nazione. Considerato quello che è successo, dobbiamo agire, anche quando le cose non sono state del tutto chiarite”.

“Francesco mi ha detto che non è stato un episodio di razzismo. Ma dobbiamo stare sempre attenti ai nostri comportamenti, e prestare attenzione a tutto quello che diciamo e facciamo. Soprattutto quando facciamo parte della Nazionale… (la Nazionale)”.

“È molto deludente quando devi prendere decisioni in situazioni come questa. Siamo tutti coinvolti. Francesco era in una situazione difficile e per noi è un giocatore importante.

E aggiunge: “Non cambia nulla riguardo alla forza della squadra, ma siamo tristi a livello puramente umano”.

L'Inter ha dichiarato di aver preso atto del comunicato della Federazione Italiana.

Lo fa sapere il club in un comunicato: “L'Inter incontrerà il giocatore il prima possibile per fare luce sui dettagli esatti di quanto accaduto ieri sera”.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x