Aggiornamenti di notizie in tempo reale: Navalny afferma che la nuova accusa potrebbe aggiungere 15 anni alla sua condanna

Gazprom taglierà le forniture di gas alla tedesca Shell Energy, dopo che è diventata l’ultima azienda a rifiutarsi di utilizzare il meccanismo di pagamento in rubli del Cremlino.

La società di esportazione di gas di proprietà statale russa ha affermato che le forniture a Shell Energy sarebbero state interrotte dal 1 giugno, con un contratto annuale di 1,2 miliardi di metri cubi – o circa il 2,5% delle importazioni tedesche di gas dalla Russia lo scorso anno – influenzato dalla mossa.

Il taglio segna la prima riduzione ufficiale delle forniture di gas alla Germania da parte della Russia, con la maggior parte dei maggiori acquirenti di gas domestici come Uniper e RWE che hanno accettato il meccanismo di pagamento del rublo del Cremlino.

In base a questo accordo, gli acquirenti di gas russi sono tenuti ad aprire due conti bancari presso Gazprombank, uno per effettuare pagamenti in euro e l’altro per essere convertito in rubli.

L’UE non ha sanzionato Gazprombank, ma il Regno Unito ha preso di mira la banca russa sostenuta dallo stato. Shell si è trasferita nel Regno Unito all’inizio di quest’anno dai Paesi Bassi.

Un portavoce della società ha affermato che Shell continuerà a fornire i suoi clienti in Europa e lavorerà a un “ritiro graduale” degli idrocarburi russi.

La Commissione europea ha espresso preoccupazioni sul fatto che il commercio di rubli possa violare le sanzioni europee, anche se molte aziende ritengono di poter continuare ad acquistare gas russo finché i loro obblighi contrattuali scadono una volta depositati i pagamenti in euro.

Anche diverse altre società europee si sono rifiutate di utilizzare il meccanismo di pagamento in rubli, affermando che si trattava di una violazione del contratto e di un rischio di sanzioni.

READ  Pakistan e Italia intendono rafforzare le relazioni bilaterali - Pakistan

Gazprom questa settimana ha tagliato le forniture all’olandese Gastera e ha confermato martedì che avrebbe interrotto le forniture alla danese Oersted.

Shell non ha immediatamente commentato se la sua decisione di sospendere i pagamenti fosse correlata a sanzioni del Regno Unito o dell’UE o per qualsiasi altro motivo.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x